menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due giovani arrestati alla stazione: ripartivano con due chili di marijuana

Trovati nei pressi della stazione ferroviaria di Brindisi con due chili di marijuana, e arrestati dai carabinieri. Si tratta di un 20enne e un minorenne

BRINDISI – Trovati nei pressi della stazione ferroviaria di Brindisi con due chili di marijuana, e arrestati dai carabinieri. Si tratta di un 20enne e un minorenne. Il primo, Luca Errico, risiede a Falconara Marittima (An) il secondo Ancona.

Sono stati scoperti dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del comando provinciale di Brindisi, al comando del capitano Pasquale Ferrari, nell’ambito di un servizio sulla sicurezza e sul contrasto del traffico di droga attivato dal primo marzo scorso attraverso la presenza di una stazione mobile in piazza Crispi, la piazza antistante la stazione ferroviaria di Brindisi.

ERRICO Luca, classe 1997-3Ai militari non è sfuggito il comportamento “sospetto” dei due giovani che dopo specifici servizi di appostamento sono stati fermati e perquisiti. Nello zainetto c’erano due involucri di marijuana del peso complessivo di due chili. Dopo le formalità di rito, Luca Errico è stato trasferito nel carcere di Brindisi e il minore presso l'istituto penale per i minorenni di Lecce.

Molto probabilmente i due giovani erano arrivati a Brindisi per rifornirsi di marijuana, sostanza la cui distribuzione è controllata da esponenti delle mafie albanesi operanti nel salento, con la complicità di frange della malavita locale, che fornisce anche scafisti per il trasporto via mare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento