menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco la giunta Carluccio. Un assessorato vacante in attesa di Impegno sociale

Per adesso gli assessori sono otto. Ne manca all'appello solo uno, oltre al vicesindaco, prima che il cerchio si chiuda. La sindaca di Brindisi Angela Carluccio ha presentato stamani (13 luglio) la sua squadra di governo

BRINDISI – Per adesso gli assessori sono otto. Ne manca all’appello solo uno, oltre al vicesindaco, prima che il cerchio si chiuda. La sindaca di Brindisi Angela Carluccio ha presentato stamani (13 luglio) la sua squadra di governo. Sono occorsi 21 giorni (a partire da quello della proclamazione) per raggiungere un’intesa fra le varie forze che compongono la coalizione di centro. Ma l’accordo non è ancora completo. Nell’esecutivo non vi è infatti alcun rappresentante di Impegno sociale di Carmelo Palazzo, il gruppo con il maggior numero di consiglieri comunali (cinque). Palazzo non è arretrato di un centimetro rispetto alla decisione di fornire alla giunta un appoggio esterno, valutando di volta in volta le varie delibere sulle quali dovrà esprimersi il consiglio comunale.

La giunta della sindaca Carluccio-2

Per questo, in attesa di un eventuale cambio di rotta di Impegno sociale, la Carluccio ha tenuto per se le deleghe che ricadono nell’assessorato ai Servizi sociali, tenendo vuota la casella del nono assessore. Non solo, per ora il primo cittadino detiene anche la delega di vice sindaco. Dunque degli otto assessori presentati in mattinata, sono due i “tecnici”: Salvatore Del Grosso (assessorato al bilancio) e Vito Carella (Attuzione del programma e Affari Generali). Gli altri sei assessori sono espressione dei partiti di maggioranza. Si tratta di: Cosimo Laguercia (Attività produttive); Salvatore Brigante (Lavori pubblici), Maria Greco (Organizzazione scolastica), Marina Miggiano (Programmazione economica e Sviluppo Territoriale), Francesca Scatigno (Tutele), Gianpiero Campo (Urbanistica). Prima di presentare il suo team, la Carluccio ha dedicato un minuto di raccoglimento alle 27 persone che ieri hanno perso la vita nella tragedia ferroviaria verificatasi sulla tratta Corato-Andria.

Carluccio ha espresso l’augurio che ci sia tempo per un “ripensamento” da parte di Impegno sociale”. “Se Palazzo vuole tornare – rimarca la sindaca – troveremo una soluzione”. Alla domanda se qualcuno fra gli assessori appena nominati dovrà farsi da parte nel caso in cui dovessero entrare nell’esecutivo gli uomini di Impegno sociale, ci ha pensato Salvatore Brigante a togliere la Carluccio dall’imbarazzo, affermando: “Mi metterò a disposizione, se questo significherà salvare la città”. 

La giunta della sindaca Carluccio 3-2-2

Sono svariate le deleghe che la sindaca ha tenuto per sé, nella prospettiva di attribuirle in parte ai consiglieri di maggioranza. “Ho chiesto a tutti – afferma la sindaca – il massimo impegno. Ci dedicheremo a tempo pieno all’amministrazione della città, senza risparmiare risorse ed energie”.

Nel corso della conferenza sono state toccate anche alcune fra le numerose problematiche con cui dovrà vedersela la giunta. Sul fronte dell’esorbitante aumento (pari al 266 per cento) del ticket per l’utilizzo degli impianti sportivi comunali, la sindaca ha riferito che si stanno valutando margini di manovra nel bilancio per ridurre le tariffe (va ricordato che la sindaca ha già ricevuto una lettera del presidente della Pallavolo 80, Massimiliano Oggiano, sulla necessità di tornare alle tariffe originarie, per evitare una moria di società).

Per quanto riguarda la riunione del comitato portuale nel corso della quale domani pomeriggio (14 luglio) verrà discussa la richiesta di concessione delle rampe traghetti  avanzata dalla compagnia Grimaldi, la Carluccio ha detto che non vi saranno dietro front rispetto alla sua posizione, ossia che deve essere il consiglio comunale a esprimersi. La stessa ha inoltre ricordato che erano stati chiesti dei chiarimenti ai revisori dei conti, che non sono ancora arrivati. E infine la Carluccio ha parlato anche del suo staff, che a breve verrà "ufficialmente inquadrato". 

L'ingresso di Umberto Ribezzi-2E intanto, dopo Impegno sociale, anche il consigliere comunale Umberto Ribezzi esprime la volontà di dare un appoggio esterno alla giunta e di dar vita a una propria lista, defilandosi dal gruppo “Democratici per Brindisi” 

“A differenza di qualcun altro – dice Ribezzi – io faccio politica per l’interesse della collettività e non per mie aspirazioni personali. Ho il mio lavoro e, sempre a differenza di qualcun altro, non uso la mia carica per non giustificare assenze in quella che è la mia professione. Per questo ho deciso che voterò le delibere caso per caso, ma non darò certamente il mio assenso a quelle ‘fuori sacco’, confezionate ad hoc per qualche consigliere e/o assessore. Al sindaco Carluccio va il mio massimo rispetto, ma le consiglio di uscire un po’ gli attributi e di non farsi strumentalizzare da terzi. A qualcuno non è andata giù la mia richiesta di optare – anziché per un posto in Giunta – per una delega esterna. Forse perché questo avrebbe significato, nel caso di un rimpasto, che avrei conservato il mio posto di consigliere”.

LA GIUNTA

Assessorato alle Attività Produttive

Deleghe: Attività Produttive; Agricoltura; Politiche Industriali; Mercati Cittadini; Servizi Annonari; Commercio; Fiere e Promozione Prodotti Tipici. Assessore: Cosimo Laguercia, 68 anni, segretario generale sindacato Cisal

Assessorato all’Attuazione del Programma e Affari Generali

Deleghe: Attuazione del Programma e Affari Generali. Assessore: Vito Carella, 46 anni, laureato in Chimica ed ex consigliere d'amministrazione Università Bari

Assessorato ai Lavori pubblici. Deleghe: Servizi cimitariali; Impianti Tecnologici; Lavori Pubblici; Edilizia Residenziale Pubblica; Impiantistica Sportiva; Edilizia Scolastica; Strade e Contrade. Assessore: Salvatore Brigante, 62 anni, medico urologo

Assessorato al Bilancio. Deleghe: Bilancio; Economato; tributi; Società ed Enti Partecipati; Politiche di Equità Fiscale; Lotta all’Evasione. Assessore: Salvatore Del Grosso, 52 anni, avvocato civilista 

Assessorato all’Organizzazione scolastica. Deleghe: Organizzazione Scolastica; Razionalizzazione Patrimonio Immobiliare Scolastico; Inserimento nel Mondo del Lavoro; Sport Cultura e Spettacolo; Turismo; Beni Monumentali. Assessore: Maria Greco, 52 anni, insegnante Isef

Assessorato alla Programmazione Economica e Sviluppo Territoriale. Deleghe: Politiche per lo Sviluppo Sostenibile; Programmazione Economica; Politiche dell’Unione Europea; Cooperazione Internazionale; Attrazione di Investimenti; Programmazione Economica; Marketing Territoriale; Informatica Area Vasta. Assessore: Marina Miggiano, 48 anni, avvocato civilista

Assessorato alle Tutele. Deleghe: Verde; Parchi Cittadini ed Aree Protette; Rapporti con i Quartieri; Salute e Benessere degli Animali; Canile e Dog Park; Teatro. Assessore: Francesca Scatigno, 32 anni, imprenditrice

Assessorato all’Urbanistica. Deleghe: Patrimonio; Pianificazione Territoriale; Riqualificazione Urbana e della Costa; Trasporti; Traffico e Parcheggi; Demanio. Assessore: Gianpiero Campo, 43 anni, ispettore sanitario

Assessorato ai Servizi sociali. Deleghe: Rapporti con il Mondo dell’Associazionismo; Standard di Qualità dei Servizi; Servizi di Assistenza all’Infanzia; Servizi di Assistenza agli Anziani; Politiche ed Interventi per l’Immigrazione; Programmi di Utilizzo di Strutture Confiscate alla Criminalità Organizzata; Politiche della Salute; Servizi Sociali. Assessore: deleghe mantenute dalla Sindaca

Altre Deleghe mantenute dalla Sindaca. Deleghe: Polizia Municipale; Protezione Civile; Risorse Umane; Controllo Strategico e di Gestione; Esposizioni e Fiere; Affari Legali; Contratti; Pari opportunità; Servizi Demografici; Igiene Urbana; Autorizzazioni Ambientali; Bonifiche Ambientali; Gestione dei Rifiuti e degli Impianti di Trattamento; Cultura della Trasparenza e della Legalità; Politiche Giovanili; Tutela dell’ambiente atmosferico e delle acque; Politiche della Casa; Università Ricerca ed Innovazione. Nonché gli altri affari dell’Amministrazione Comunale che esulano dalle deleghe testualmente conferite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento