Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Edilizia scolastica: ammessi ai fondi regionali 23 progetti del Brindisino

Sono 23 gli istituti scolastici che tra Brindisi e provincia sono stati ammessi al finanziamento per gli interventi di ristrutturazione nell’ambito dell’avviso pubblico “Piano regionale triennale di edilizia scolastica 2015/2017”

Sono 23 gli istituti scolastici che tra Brindisi e provincia sono stati ammessi al finanziamento per gli interventi di ristrutturazione nell’ambito dell’avviso pubblico “Piano regionale triennale di edilizia scolastica 2015/2017”, adottato di concerto con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. A tal proposito, vale la pena ricordare, che i vari enti locali potevano accedere alla procedura online dal 26 marzo al 10 aprile per candidare i propri progetti sapendo che ad avere precedenza sarebbero stati quelli immediatamente cantierabili.  Ecco di seguito le scuole ammesse alla richiesta di sovvenzionamento per gli interventi straordinari relativi al miglioramento e alla messa in sicurezza dell’edificio.

Per il Comune di Brindisi la scuola “Marinaio d’Italia”, 17esima in graduatoria, spesa complessiva 800mila euro, finanziamento richiesto 700mila euro; per il Comune di Ceglie Messapica la scuola media “Giovanni Pascoli” alla 43esima posizione, spesa complessiva 310mila euro, finanziamento richiesto 210mila euro; per il Comune di Mesagne la scuola primaria “Carducci”, 64esima in graduatoria, spesa 700mila euro e stesso importo richiesto; per il Comune di Villa Castelli scuola elementare “Don Milani” alla 92esima posizione, spesa complessiva 700mila euro, uguale al finanziamento richiesto; per il Comune di Carovigno, l’istituto comprensivo “Brandi” 93esimo in graduatoria, spesa complessiva 657mila 217 euro, stessa cifra di finanziamento richiesto; per il Comune di Torchiarolo la scuola materna “Ic Valesium”, alla 105esima posizione, spesa complessiva 450mila euro, finanziamento richiesto 450mila euro; per il Comune di Oria la scuola primaria “De Amicis” 113esima in graduatoria, spesa complessiva 653mila 092 euro, stesso importo richiesto; per il Comune di Cisternino, l’istituto comprensivo scuola media “Manzoni”, alla 115esima posizione, spesa complessiva 698mila euro, finanziamento richiesto 698mila euro.

Ancora per il Comune di Ostuni il I Circolo “Pessina” (quello attualmente sotto sequestro dopo il crollo degli intonaci di un solaio) alla 126esima posizione, spesa complessiva 460mila euro, finanziamento richiesto 317mila euro; per il Comune di Fasano la scuola d’infanzia “Rione Martucci” 132esima in graduatoria, spesa complessiva 370mila euro, importo richiesto 370mila euro; per il Comune di San Michele Salentino la scuola d’infanzia “Carlucci” alla 139esima posizione, spesa complessiva 700mila euro, importo richiesto 700mila euro; per il Comune di San Donaci la palestra della scuola elementare “Via Cellino” 181esima in graduatoria, spesa complessiva 670mila euro, finanziamento richiesto 670 mila euro; per la Provincia di Brindisi l’Istituto alberghiero “Pertini”, alla 183esima posizione, spesa complessiva 550mila euro, stesso importo di finanziamento richiesto; per il Comune di San Vito dei Normanni la scuola primaria “Don Milani”, 191esima in graduatoria, spesa complessiva 630mila 140 euro, finanziamento richiesto 630mila 140 euro.

Infine, per il Comune di Fasano l’Istituto “Fortunato-Don Milani” alla 197esima posizione, spesa complessiva e finanziamento richiesto pari a 700mila euro; per la Provincia di Brindisi l’Istituto Tecnico “Fermi”, 207esimo in graduatoria, spesa complessiva 700mila euro, stesso importo di finanziamento richiesto; per il Comune di Erchie la scuola media “Giovanni Pascoli” alla 212esima posizione , spesa complessiva e finanziamento richiesto 504mila 638 euro; per il Comune di Fasano la scuola primaria “Collodi”, 213esima in graduatoria, spesa complessiva e importo di finanziamento richiesto pari a 600mila euro; per il Comune di Brindisi la scuola primaria “Livio Tempesta” alla 214esima posizione, spesa complessiva e importo di finanziamento richiesto pari a 700mila euro; sempre per il Comune di Brindisi la scuola “Crudomonte” 215esima in graduatoria, spesa complessiva 700mila euro, finanziamento richiesto 700mila euro.

Per la Provincia di Brindisi l’istituto “Epifanio Ferdinando” , sezione commerciale, alla 217 posizione, spesa e importo di finanziamento richiesto pari a 414mila 336 euro; per la Provincia di Brindisi il Liceo Scientifico “Da Vinci”, 218esimo in graduatoria, spesa complessiva 357mila 615 euro, stesso importo di finanziamento richiesto; per la Provincia di Brindisi l’Istituto “Ferraris” alla 229esima posizione, spesa complessiva 700mila euro, finanziamento richiesto 700mila euro.

A questo, va aggiunto, che insieme ad altri istituti scolastici della Puglia, in provincia di Brindisi solo la scuola elementare “Bartolo Longo” di Latiano figura nell’elenco delle pratiche inammissibili. Questo a causa “della mancata sottoscrizione – si legge nel documento – in forma digitale del modulo domanda da parte del legale rappresentante del soggetto proponente.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia scolastica: ammessi ai fondi regionali 23 progetti del Brindisino

BrindisiReport è in caricamento