Cronaca Erchie

Aggredisce in casa padre e fratello, intervengono i carabinieri e lo arrestano

Un uomo di 40 anni di Erchie è stato arrestato dai carabinieri nel pomeriggio di ieri perché sorpreso ad aggredire il padre e il fratello. I militari sono intervenuti nell'abitazione dove si era consumata una violenta lite accertando che l'uomo aveva maltrattato i famigliari per futili motivi

ERCHIE – Un uomo di 40 anni di Erchie è stato arrestato dai carabinieri nel pomeriggio di ieri perché sorpreso ad aggredire il padre e il fratello. I militari sono intervenuti nell’abitazione dove si era consumata una violenta lite accertando che l’uomo aveva maltrattato i famigliari per futili motivi.

Si tratta di una situazione, da quanto accertato dai carabinieri della locale stazione, diretta da maresciallo Giuseppe Caramia , che andava avanti da tempo. Da quando cioè il 40enne si era separato dalla moglie ed era tornato a vivere a casa dei genitori. Dopo la separazione l’uomo era caduto in uno stato piscologico che provocava disagi a chi gli stava accanto, le liti in famiglia erano diventate continue e scoppiavano per un nonnulla. Ieri si è anche consumata un’aggressione. Sono stati gli stessi famigliari a chiedere l’aiuto dei carabinieri. Il 40enne, dopo le formalità di rito è stato trasferito nel carcere di Brindisi per maltrattamenti in famiglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce in casa padre e fratello, intervengono i carabinieri e lo arrestano

BrindisiReport è in caricamento