Cronaca

“Fasano, l’ospedale deve restare sino all’apertura del nuovo polo di eccellenza”

L'appello del candidato sindaco Clarizio di Area Popolare al governatore Emiliano. Oggi incontro a Bari con i vertici di Ncd nella sede del coordinamento regionale del partito

L'ospedale di Fasano e in basso un momento dell'incontro di oggi a cui ha partecipato il candidato sindaco di Fasano Antonio Clarizio

FASANO –"L'ospedale Umberto I resti aperto fino a quando sarà operativo il nuovo polo d'eccellenza che sarà realizzato sul territorio Monopoli-Fasano e che garantirà quello che da anni ogni cittadino si merita".

Il candidato sindaco Antonio Clarizio, espressione dell'Area Popolare-Ncd, rivolge un appello dal governatore della Puglia Michele Emiliano. Questa mattina, nella sede del coordinamento regionale, in via Sparano a Bari,l’aspirante primo cittadino ha incontrato i vertici regionali e nazionali del partito per mettere in evidenza la sua preoccupazione per la chiusura dei nove ospedali su 40 dell'intero territorio regionale. 

All'incontro: il sottosegretario al lavoro, senatore Massimo Cassano, il consigliere regionale Gianni Stea e il coordinatore provinciale Giuseppe Cramarossa.

fasano clarizio-2Antonio Clarizio, rivolgendosi al gruppo che sostiene questa tesi, riconosce che il Presidente della Regione, Michele Emiliano, è costretto, purtroppo, ad attuare questo taglio alla sanità messo in atto per il riordino ospedaliero. E aggiunge: "Fasano è una città turistica affermata e meta di migliaia di persone da ogni parte del mondo: un fattore questo trainante per l'economia del Salento che coinvolge strutture ricettive generando numerosi posti di lavori. Sacrificio e forte spirito imprenditoriale hanno permesso di investire sul territorio ingenti cifre per realizzare tutto quello che è presente da anni".

Clarizio fa un plauso e ringrazia i professionisti impiegati nella sanità locale per il grande spirito di sacrificio, nonostante la precarietà del presidio stesso che ormai offre ben poco. "È necessario tutelare quello che è rimasto a Fasano, affinché il nostro ospedale possa garantire quel minimo indispensabile che è il sacrosanto diritto alla salute", ha continuato Antonio Clarizio, che ha toccato temi fondamentali: turismo e sanità.

"Ma lo stesso Emiliano dovrà fare i conti con i rappresentanti del nostro movimento, con a capo il senatore Massimo Cassano, i quali ribadiranno le proporzioni indicate dal piano di riordino per la chiusura delle strutture ospedaliere", chiarisce Clarizio.
 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Fasano, l’ospedale deve restare sino all’apertura del nuovo polo di eccellenza”

BrindisiReport è in caricamento