menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo del ritrovamento (foto da GoFasano.it)

Il luogo del ritrovamento (foto da GoFasano.it)

Corpo senza vita di un giovane trovato nei pressi dei binari. Mistero su morte

Un 28enne tunisino senza fissa dimora, Oussama Bouguerra, è stato trovato senza vita intorno alle 23 di ieri, martedì 6 gennaio, nelle campagne di Torre Spaccata, Fasano, nei pressi dei binari. Indagini sono state avviate per accertare le cause del decesso

FASANO – Un 28enne tunisino senza fissa dimora, Oussama Bouguerra, è stato trovato senza vita intorno alle 23 di ieri, martedì 6 gennaio, nelle campagne di Torre Spaccata, Fasano, nei pressi dei binari. Indagini sono state avviate dalla Polizia Ferroviaria, intervenuta sul posto per la ricostruzione della vicenda insieme a carabinieri e Scientifica, per accertare le cause del decesso. Al momento non è stato stabilito se il giovane si è tolto la vita o se è rimasto vittima di un omicidio o (ipotesi però più remota) di qualche incidente ferroviario. La salma è a disposizione della magistratura. Secondo una prima ispezione eseguita dal medico di un'ambulanza del 118, intervenuta sul luogo del ritrovamento, sul suo corpo non sarebbero stati trovati segni di violenza, ma solo un colpo alla nuca. Bouguerra a maggio dello scorso anno era stato arrestato dai carabinieri della locale compagnia perché sorpreso a spacciare nella Città della Selva. In passato, invece, era finito in manette per rissa e resistenza a pubblico ufficiale. Non si esclude che la sua morte possa essere collegata con qualche fatto di droga ma al momento si tratta solo di ipotesi. Sarà l’eventuale autopsia a fare chiarezza sulle cause del decesso.

Quello che è certo è che il corpo del 28enne è stato trovato nei pressi dei binari che attraversano Torre Spaccata e che a far scattare le ricerche è stato il macchinista di un treno che percorreva la tratta Bari-Lecce quando nel tratto tra Fasano e Cisternino ha sentito un rumore a un vagone. L’uomo ha richiesto l’intervento dei tecnici della Rete ferroviaria italiana. Immediatamente è stato eseguito un controllo nella zona interessata dai rumori anche perché il treno aveva uno dei fanali rotti. Nelle campagne di Torre Spaccata, poi, è stato trovato il corpo senza vita di un giovane: era rannicchiato sotto un muretto a secco di confine di un terreno che confina la stradina parallela alla ferrovia a qualche metro dai binari. Nella mattinata di oggi sono state eseguite altre ispezioni, al momento la morte del 28enne tunisino resta avvolta nel mistero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crolla il solaio di un capannone: un morto e quattro feriti

  • Emergenza Covid-19

    Coronavirus, Puglia: altri 30 decessi, aumentano i ricoveri

  • Cronaca

    Rapina in un negozio di casalinghi, in due fuggono con la cassa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento