menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inseguimento e schianto: i "falchi" fermano due minori a bordo di scooter rubato

Un 15enne alla guida di un Piaggio Liberty con un 13enne a bordo ha tentato di seminare i poliziotti al rione Santa Chiara. Conducente denunciato per resistenza, ricettazione e guida senza patente

BRINDISI – Il conducente aveva 15 anni. Il passeggero di anni ne aveva appena 13. Sono giovanissimi i due individui a bordo di uno scooter Piaggio Liberty di colore nero che stamani hanno ingaggiato un pericoloso inseguimento per le vie del quartiere Santa Chiara con i motociclisti della Squadra Nibbio della Sezione volanti della polizia di Brindisi al comando del vicequestore Alberto D’Alessandro.

Gli agenti, noti anche con l’appellativo di “falchi” della polizia, hanno intercettato il motociclo in via Bezzecca, poco prima delle ore 10 di oggi (28 giugno), imponendo al conducente l’alt. Ma il giovanissimo scooterista, anziché fermarsi, ha tentato di seminare le forze dell’ordine dirigendosi a tutta velocità verso via Villafranca, per poi svoltare verso via Pace Brindisina, da dove si è immesso in viale San Giovanni Bosco. Ma i due come potevano pensare di seminare con un Liberty, le potenti Bmw della polizia?

IL VIDEO

I falchi sono sempre rimasti attaccati alla parte posteriore del motociclo. All’altezza dell’incrocio fra via Solferino e via Aspromonte, lo scooterista è andato a sbattere contro una Mercedes parcheggiata sul bordo della strada. A quel punto i due minorenni hanno proseguito la fuga a piedi, imboccando strade diverse. Ma grazie anche alla collaborazione di alcuni cittadini, fra cui un ragazzo che ha messo a disposizione di un agente il suo scooter, entrambi sono stati bloccati nelle vie limitrofe e caricati a bordo di una pattuglia giunta in ausilio.

Da un controllo in banca dati è emerso che il motociclo (nel frattempo restituito al legittimo proprietario) era stato rubato lo scorso 29 maggio. E’ forte il sospetto che il mezzo sia stato utilizzato in una delle rapina perpetrate di recente a Brindisi. Il 15enne, già noto alle forze dell’ordine per furti di motocicli nonostante la giovanissima età, è stato denunciato a piede libero per guida senza patente, resistenza e ricettazione. La posizione del 13enne è al vaglio delle forze dell’ordine.

Ancora una volta, dunque, la Nibbio conclude con successo un inseguimento per le vie cittadine, confermando di ricoprire un ruolo di grande importanza nei servizi di prevenzione dei reati predatori predisposti dal questore Maurizio Masciopinto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento