rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca San Pietro Vernotico

Festa patronale e promozione del territorio: nuovo Comitato e giovani a lavoro

Costituito il nuovo comitato per l'organizzazione della festa patronale e per il calendario degli eventi estivi. Grande collaborazione di giovani

SAN PIETRO VERNOTICO – C’è tutta la volontà di regalare una bella festa in onore dei Santi Patroni, Pietro e Paolo, ai cittadini, e di continuare a organizzare eventi di promozione del territorio nel nuovo Comitato feste di San Pietro Vernotico, registrato presso l’Ufficio del Registro e delle Imprese il 21 giugno scorso. E si tratta di una vera e propria lotta contro il tempo se si considera che la festa patronale ricorre il 29 giugno, 19 giorni dopo le elezioni del sindaco e del consiglio comunale, e dopo quasi un anno di gestione commissariale dell’Ente.

comitato feste patronali san pietro-2

Il nuovo gruppo che ha il compito di organizzare la festa patronale è composto da: Antonio Palma (presidente), Piero Carrieri (Tesoriere), Giorgio Calisi (segretario), Piera Montinaro (consigliera), e Giuseppe Canoci (consigliere). I presidenti onorari, invece sono: il sindaco Pasquale Rizzo, il parroco della chiesa Matrice don Benedetto Strumiello e Giuseppe Micello (nominato presidente onorario a vita nel 2009). (nella foto in basso alcuni componenti del comitato e volontari)

foto di gruppo comitato feste

Come è noto i fondi per l’organizzazione della festa provengono da offerte libere di cittadini, commercianti, imprenditori e da contributo Comunale. “Una bella novità è che siamo stati affiancati da un nutrito gruppo di giovani che vuole aiutarci nella raccolta porta a porta e nell’organizzazione della manifestazione – spiega Antonio Palma – si tratta di una ventina di ragazzi pieni di entusiasmo che ogni giorno stanno bussando alle porte dei cittadini per chiedere un contributo. L’obiettivo è di cercare di pesare il meno possibile sulle casse comunali".

comitato feste patronali san pietro

Per avere una festa decente, però, (parliamo di luminarie, banda e spettacoli) secondo alcuni calcoli approssimativi, servono almeno 20mila euro. Diventa importante, quindi, il contributo da parte della cittadinanza. È questa l’occasione per mettere da parte tutti gli asti (politici e non) e rimboccarsi le maniche per il bene del paese. Un buon risultato non può che dare lustro all’intera comunità.

Da sabato scorso è iniziato il montaggio delle luminarie, a cura di una ditta di San Donaci. Verranno installati archi dalla piazza fino ai “portici” per la via Brindisi e fino al supermercato Eurospin per la via Lecce. Il resto delle due strade verrà addobbato con decorazioni luminose a bandiera. Previsti tre archi anche davanti alla chiesa di San Pietro dove, come da tradizione, il 27 giugno, si svolgerà la Mattrha e dove avranno luogo anche gli eventi religiosi.

pali luminarie via brindisi san pietro2-2-2

Già individuate anche alcune bande musicali. All’appello, al momento, mancherebbe lo spettacolo del 30 giugno, ma nel giro di un paio di giorni dovrebbe essere definito il calendario degli eventi per l’edizione 2018 della festa patronale.

“Alcuni gruppi di volontari si stanno dimostrando disponibili a collaborare così come alcuni locali di ristorazione che hanno proposto di organizzare concertini live davanti alle loro attività. Certo è che con le nuove leggi sull’organizzazione degli eventi e con il budget ridotto dobbiamo andare con i piedi di piombo. Stiamo cercando di attenerci ai soldi che ci sono e che ogni giorno arrivano dalle offerte dei cittadini muovendoci a piccoli passi”.

Come già detto la festa patronale a San Pietro, come in tutti gli altri Comuni d’Italia d’altronde, rappresenta una grossa opportunità per tutta la comunità. E sarebbe il caso di cominciare a farla crescere attraverso una collaborazione massiccia tra amministrazione, comitato, associazioni, operatori economici e cittadini stessi.

gruppo comitato feste

Intanto il presidente del Comitato Feste fa sapere che le loro attività non si concluderanno il 30 giugno. “Abbiamo intenzione di organizzare gli eventi estivi e far tornare la Festa della Bandiera. I giovani che ci stanno affiancando hanno tante belle idee, subito dopo i festeggiamenti per i santi patroni ci metteremo a lavoro”. Sempre nell’ottica di una sana promozione del territorio.

Tornando alla nuova amministrazione, la cui prima sfida era proprio quella di riuscire organizzare la festa patronale, sempre in considerazione dei tempi ridotti, per il 27 giugno alle 17 è prevista la prima convocazione del consiglio comunale, il 28 giugno alle 19 la seconda convocazione.

Torre quadrata san pietro piazza del popolo-2

I punti all’ordine del giorno sono: esame delle condizioni di candidabilità, elegibilità e compatibilità del sindaco e dei consiglieri comunali eletti a seguito delle consultazioni amministrative del 10 giugno 2018; giuramento del sindaco, comunicazione della nomina dei componenti della giunta comunale e del vice sindaco; elezione del presidente e del vicepresidente del consiglio comunale; esame e approvazione schema di convenzione per la gestione in forma associata del servizio di segreteria comunale tra i Comuni di San Pietro Vernotico e Avetrana.

I componenti della giunta comunale, invece, sono: Giuliana Giannone, delega al Bilancio e Servizi sociali; Antonella De Matteis, delega alla Pubblica istruzione, attività culturali e di pubblico spettacolo, archivio, protocollo e Servizi demografici; Michele Tommaso Lariccia, delega ad Attività produttive, contratti e contenzioso, Sport, rapporti con altri Enti, marina di Campo di Mare; Massimo Guerrieri, delega ai Lavori pubblici e Urbanistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa patronale e promozione del territorio: nuovo Comitato e giovani a lavoro

BrindisiReport è in caricamento