Fioraio abusivo aggredisce vigilessa. Lei finisce in ospedale, lui arrestato

E' accaduto nella mattinata di oggi, domenica 1 novembre, in via San Giovanni Bosco durante un controllo ai venditori ambulanti

BRINDISI - Ambulante abusivo di fiori aggredisce vigilessa e la manda in ospedale. E' accaduto nella mattinata di oggi, domenica 1 novembre, in via San Giovanni Bosco a Brindisi, durante un controllo ai venditori ambulanti. Il commerciante non era in regola, così la vigilessa ha proceduto con la multa e il sequestro della merce, da lì la lite e l'aggressione. Da quanto si apprende la donna è caduta per terra battendo la testa, è stata portata al Pronto soccorso dell'ospedale Perrino di Brindisi, per essere sottoposta a tutti gli approfondimenti diagnostici del caso. L'aggressore, di Terlizzi (Ba), è stato arrestato. 

La solidarietà dell'ex comandante della Polizia locale di Brindisi Teodoro Nigro

Apprendo da organi di stampa del grave fatto di cronaca urbana che questa mattina ha interessato una agente di polizia locale del comando di Brindisi durante dei controlli commerciali ed annonari relativi ai fenomeni della vendita abusiva di fiori , tipici , peraltro del periodo. 
Assunte dirette informazioni, trattasi di un agente di trentennale esperienza con apprezzata professionalità presente , come sempre , in prima linea  sul territorio di fianco e tra i colleghi.  
Le condizioni di salute paiono compatibili con il decorso e la prognosi presso il proprio domicilio: ma le lesioni fisiche a cui vanno aggiunte quelle psicologiche,  sono state refereite come tali ed adeguate da indurre in arresto l'autore.
Giunga all Agente la mia personale solidarietà  ed il mio saluto in un momento di particolare apprensione per gli effetti del grave fatto di cronaca che , mi auguro,  presto dimenticherà grazie alle a me molto conosciute doti umane di donna  , deontologiche e specificatamente di alta professionalità tipica del ruolo ricoperto. 

La solidarietà di Confartigianato Brindisi ai Vigili Urbani

La presidenza e il direttivo di Confartigianato Brindisi in nome di tutti gli imprenditori associati esprimono la solidarietà al Comando dei Vigili Urbani di Brindisi e gli auguri di pronta guarigione alla Vigilessa che ha fatto il suo dovere in difesa dei diritti alla legalità di un’intera comunità. Fermare e multare un artigiano o un commerciante abusivo è sempre stato un compito difficile da svolgere anche per altre forze dell’ordine. Sono numerosi i casi di attività abusiva nei diversi settori dell’artigianato e del commercio, oggi tollerare i livelli attuali vuol dire decretare la fine delle imprese legali, queste ultime non hanno più i margini per mantenersi in attività se sono circondati dall’avanzare di concorrenza sleale.

Sapere di avere al fianco i vigili urbani di tutti i Comuni che svolgono queste attività repressive  è di conforto auspichiamo che le altre Amministrazioni pubbliche, Regione e Provincia operino promuovendo campagne di sensibilizzazione e informazione per i cittadini, previste negli articoli di ogni Legge regionale o Regolamenti locali in difesa di tutte quelle imprese che producono nella legalità.

La solidarietà della Cisl

"Le segreterie, territoriale e aziendale e la Rsu del Comune di Brindisi - si legge in una nota a firma di Aldo Gemma, segretario territoriale Cisl Fp e Antonio Palma, segretario aziendale Cisl Fp - esprimono la loro vicinanza e solidarieta` al corpo della Polizia Locale e a tutti i suoi componenti, per il  grave fatto, verificatosi nella giornata di ieri, che ha visto l'aggressione di una donna, di un'ispettore appartenente al nucleo di polizia amministrativa, da parte di un venditore abusivo di fiori.L' operazione maturava nell'ambito dei controlli contro il fenomeno dell'abusivismo commerciale. Un ringraziamento al corpo, per il quotidiano lavoro svolto negli uffici e per strada, con abnegazione e professionalita`e non senza qualche rischio, e` doveroso, da parte delle istituzioni e della societa` civile, ancor piu`in questo momento particolare che vi vede tutti impegnati anche sul fronte covid.Tutto questo a fronte di una cronica carenza di personale  e l'aumentato carico di lavoro per le tante competenze a voi riconosciute.Un'augurio di pronta guarigione giunga all'ispettore coinvolto in questa incresciosa vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento