rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Frode fiscale da 4mila euro contestata a nota autocarrozzeria

MESAGNE – Ammonta a quasi 4 milioni di euro la presunta frode fiscale scoperta a carico di un'autocarrozzeria industriale tra le più note di Mesagne dai militari della guardia di finanza della compagnia di Brindisi. Anni d’indagine fiscale dal 2005 al 2009 nel corso dei quali il responsabile dell'attività avrebbe omesso di dichiarare ricavi per oltre tre milioni di euro, evaso l’iva per oltre 800mila euro.

MESAGNE - Ammonta a quasi 4 milioni di euro la presunta frode fiscale scoperta a carico di un'autocarrozzeria industriale tra le più note di Mesagne dai militari della guardia di finanza della compagnia di Brindisi. Anni d'indagine fiscale dal 2005 al 2009 nel corso dei quali il responsabile dell'attività avrebbe omesso di dichiarare ricavi per oltre tre milioni di euro, evaso l'iva per oltre 800mila euro.

Le indagini hanno portato alla luce anche la presenza di un lavoratore in nero tra i dipendenti e l'esercizio abusivo della compravendita di autoveicoli. La stessa autocarrozzeria complici altre due imprese compiacenti, avrebbe messo su un giro di false fatturazioni per operazioni inesistenti per circa 800mila euro. Tre le persone denunciate: il titolare dell'autocarrozzeria ed i responsabili delle due aziende coinvolte nel giro di false

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frode fiscale da 4mila euro contestata a nota autocarrozzeria

BrindisiReport è in caricamento