Furti e danni al polo federale di ginnastica: "Situazione sconfortante"

Scoperto stamattina il secondo furto in meno di 10 giorni ai danni della tensostruttura al rione Sant'Elia gestita dalla Temese. Il Comune annuncia esposto in Procura. "Episodi deprimenti, ma andiamo avanti"

BRINDISI – I primi due squarci sul telo sono stati fatti nel fine settimana dell’Epifania. Il terzo, presumibilmente, la scorsa notte (martedì 14 gennaio). Per due volte in meno di 10 giorni il tensostatico Buscicchio situato in via Mantegna, al rione Sant’Elia, è stato preso di mira da bande di ragazzini. La struttura, di proprietà del Comune di Brindisi, dallo scorso mese di settembre è un polo tecnico federale della Federazione ginnastica d’Italia. L’amministrazione comunale ne ha affidato la gestione per i prossimi sei anni alla Ginnastica Brindisi Temese presieduta da Eugenio De Cesare, che nel 2019 ha festeggiato 70 anni di attività. De Cesare, sconsolato, parla di come gli sforzi affrontati dalla società per valorizzare un impianto reduce da anni di incuria e trascuratezza si scontrino con questi atti di vandalismo. 

Polizia presso il tensostatico Buscicchio-3

La prima intrusione è stata perpetrata fra il 5 e il 6 gennaio 2020. “Alle 13 di domenica 5 gennaio – riferisce De Cesare a BrindisiReport – chiudemmo la palestra. La mattina del 7 gennaio l’abbiamo riaperta, scoprendo due strappi sul telo. Un vecchio amplificatore, una telecamera del tipo go-pro utilizzata per filmare le attività dei ragazzi e una piccola cassa bluetooth erano spariti. Intervennero i carabinieri”. 

Squarcio sul telo dell'impianto Buscicchio 2-2

Una scena analoga si è ripetuta stamattina, quando una addetta alle pulizie, intorno alle ore 10, si è accorta degli inequivocabili segni di una nuova intrusione. Vicino alla toppa del vecchio squarcio era infatti ben visibile un nuovo sfregio praticato sul telo, sul lato corto della struttura. Stavolta i ladri, una volta all’interno del tensostatico, hanno tranciato il cavo di un pesante amplificatore per spostare lo stesso accanto a un distributore di merendine e utilizzarlo per arrampicarsi sulla sommità del dispenser. Poi hanno forzato la cassa in cui vengono raccolte le monetine, svuotandone il contenuto. 

Furto al tensostatico Buscicchio 2-2

Sul posto, contattati dal presidente De Cesare, si sono recati i poliziotti della Sezione Volanti della questura di Brindisi, per i rilievi del caso. “Si tratta evidentemente di una ragazzata – spiega De Cesare – perché qui non c’è nulla di valore”. La zona è buia e sprovvista di telecamere. O meglio, un occhio elettronico che puntava verso il tensostatico c’era, ma è stato rubato tempo fa. Non sarà semplice, quindi, risalire ai responsabili dei furti. 

“E’ deprimente – ammette De Cesare – avere a che fare con episodi di questo genere. Ci rammarica soprattutto il fatto che a compiere queste azioni siano dei ragazzini che non si rendono conto di fare un danno in primis a loro stessi”. Fondata nel 1949, la Temese ha fra le sue file decine di giovani atleti, a partire dai bimbi di 3-4 anni. “Solo per passione – afferma il presidente – da decenni ci occupiamo di attività sportiva (ginnastica ritmica, ginnastica artistica e trampolino) per i ragazzi”. 

Impianto Buscicchio-3

La Temese adesso sta investendo importanti risorse per ristrutturare l’impianto Buscicchio, rendendolo idoneo a competizioni nazionali. “Proprio nella serata di ieri – dichiara De Cesare – abbiamo avuto la conferma di un mutuo concesso dal Credito sportivo per realizzare una serie di interventi di restyling”. Se tutto va bene il “nuovo” impianto verrà inaugurato il prossimo 23 maggio dal presidente nazionale della Federazione Ginnastica, in occasione della finale nazionale individuale del trampolino elastico, già assegnata al polo federale di Brindisi. Non solo. Nel mese di ottobre 2020 la palestra di via Mantegna ospiterà anche la finale nazionale a squadre del trampolino, specialità in cui eccelle il brindisino Marco Lavino, punta di diamante della Temese. 

“Con il supporto preziosissimo dei genitori – conclude De Cesare – facciamo grossi sforzi per la crescita dei nostri ragazzi. Questi furti ci sconfortano ma non ci fermano. La Temese andrà avanti”. 

L'assessore Pinto: "Il Comune presenterà esposto in Procura"

L’amministrazione comunale, a seguito di numerosi e ripetuti atti vandalici e danneggiamenti ai danni del patrimonio comunale (struttura sportiva Parco Buscicchio, Torretta e parchi), intende presentare un esposto alla Procura della Repubblica.

“É evidente - precisa l’assessore allo Sport Oreste Pinto - che non si tratta di semplici  e sporadici danneggiamenti. Esprimiamo vicinanza alle società sportive vittime anche loro di tali atti. Riteniamo di intervenire in modo deciso perché crediamo che lo sport debba svolgere una funzione sociale importante e ci batteremo affinché questo diritto sia garantito ai nostri cittadini”.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale: obbligo di mascherina anche in spazi all'aperto

  • Scontro sulla provinciale: muore un bambino di 16 mesi

  • Coronavirus, nuovo picco di contagi: 33 casi in Puglia, 4 nel Brindisino

  • Scontro fra auto e scooter sulla provinciale: muore il motociclista

  • Tragedia in mare: sub trovato senza vita sul fondale

  • Donna sequestrata e picchiata in un B&B: la salva la Polizia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento