menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano statua di Gesù bambino da una tomba: "Restituitecela, offriamo ricompensa"

Forzano la porta di una cappella al cimitero e sottraggono solo la statuetta: "Modesto valore economico ma grande valore affettivo"

BRINDISI – Hanno forzato la porta di una tomba, per rubare una statuetta di Gesù bambino: un bene dal valore economico pressoché irrisorio, ma di grande valore affettivo. Per questo Laura de Siati ha lanciato un appello sul suo profilo Facebook, nella speranza di ritrovare quell’oggetto così prezioso per la storia della sua famiglia. 

“Volevo fare un appello – si legge nel post - anche se vi sembrerà assurdo e probabilmente un tentativo disperato”.  “Ieri mia madre -  racconta Laura De Siati - si è accorta che dalla cappella di famiglia al cimitero le hanno sottratto una statuetta di Gesù Bambino. Abbiamo trovato la porta aperta e mancava solo quella statuetta”.

“Ora, non è che avesse un grande valore – prosegue l’autrice del post - ma aveva 70 anni ed era un regalo che avevano fatto a mia nonna quando è nato il suo primo figlio, il fratello di mia madre. Quindi ha un grande valore affettivo per mia madre e per la mia famiglia”. 

“Non so perché mancasse solo quella statuetta – si chiede Laura De Siati - né chi possa entrare in una cappella per lasciare tutto a posto e prendere un oggetto sacro senza alcun valore economico. Fatto sta, che se qualcuno ha il buon cuore di restituirla saremmo disposti ad offrire una ricompensa. Grazie!”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Attualità

Polveri sottili in Puglia: nel Brindisino il record di superamenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento