rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Furto di bici e atti osceni vicino a luogo frequentato da minori: due denunce

Denunciati a piede libero un migrante ivoriano sorpreso con una bici rubata e un francese che urinava in pubblico

BRINDISI - Uno è stato sorpreso in sella a una bici rubata. L’altro mentre urinava, dopo essersi abbassato i pantaloni, nei pressi di un luogo frequentato da minori. Due stranieri sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri della compagnia di Brindisi. 

I militari della stazione di Brindisi Casale hanno denunciato un 37enne della Costa D’Avorio, residente a Brindisi, in possesso  di regolare permesso di soggiorno. 

L’uomo, nella serata di ieri,  in una zona centrale della città, è stato sorpreso a bordo di una bicicletta maschile asportata nel primo pomeriggio al legittimo proprietario, un 24enne di Brindisi  che l’aveva  parcheggiata nelle adiacenze della stazione ferroviaria e che successivamente aveva provveduto a formalizzare regolare denuncia. Il velocipede, del valore di 150 euro, è stato restituito al legittimo proprietario.

I carabinieri del Norm, invece, hanno denunciato per atti osceni un 41enne originario della Francia, senza fissa dimora, che nel tardo pomeriggio di ieri, in via Cagni, al rione Casale, si è abbassato i pantaloni e ha urinato, nelle immediate adiacenze di luoghi abitualmente frequentati da minori. L'intervento dei militari è avvenuto su richiesta telefonica di cittadini che hanno contattato il 112 quando si sono accorti dell'uomo che urinava in una bottiglia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di bici e atti osceni vicino a luogo frequentato da minori: due denunce

BrindisiReport è in caricamento