rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Furto di borsellini al mercato rionale, rabbia e disagi per le vittime

Furto di borsellini al mercato rionale di Brindisi: questa mattina una decina di avventori, tra uomini e donne, sono stati derubati dei portamonete che avevano nelle borse. Numerose le telefonate alle forze dell'ordine. Sul posto si sono recate alcune pattuglie della sezione Volanti e i Nibbio, i poliziotti in motocicletta

BRINDISI – Furto di borsellini al mercato rionale di Brindisi: questa mattina una decina di avventori, tra uomini e donne, sono stati derubati dei portamonete che avevano nelle borse. Numerose le telefonate alle forze dell’ordine. Sul posto si sono recate alcune pattuglie della sezione Volanti e i Nibbio, i poliziotti in motocicletta.

L’azione criminosa che ha mandato all’aria i piani di chi questa mattina si era recato al mercato per fare spese giunge il giorno dopo la notizia della consegna di un portafogli a un uomo che lo aveva perso per strada da parte del pensionato che lo aveva ritrovato. Ma le buone azioni, ormai, a quanto sembra, sono in via di estinzione. Il mercato rionale si svolge ogni giovedì al quartiere Sant’Elia. Oggi, da quanto raccontano alcune vittime, era particolarmente pieno di gente.

“C’era molta confusione – racconta una donna di San Pietro Vernotico – la mia borsa era pure chiusa, non so come sia potuto succedere ma quando ho cercato il borsellino per pagare della merce non l’ho trovato. C’è stato un momento un cui eravamo ammassati. I mercanti mi hanno spiegato che il mio non era il primo caso, più di qualcuno prima di me aveva subito lo stesso furto. La gente che commette questi gesti non si rende conto che il danno non riguarda solo la sottrazione del denaro ma soprattutto lo smarrimento dei documenti”. La donna non ha potuto continuare a fare shopping e la mattinata per lei si è conclusa nella caserma dei carabinieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di borsellini al mercato rionale, rabbia e disagi per le vittime

BrindisiReport è in caricamento