menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto di energia elettrica e infissi rubati: dai servizi sociali al carcere

Emesso un ordine di carcerazione a carica di un brindisino di 51anni già arrestato per allaccio abusivo alla rete elettrica

TUTURANO – Si era allacciato abusivamente alla rete Enel, rubando energia per 50mila euro. Si sono aperte le porte della casa circondariale di Brindisi per il 51enne C. C., di Tuturano. L’uomo, già sottoposto alla misura alternativa dell'affidamento in prova ai servizi sociali, è stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di sorveglianza di Lecce. 

Il provvedimento maggiormente afflittivo scaturisce dall'arresto avvenuto lo scorso 25 febbraio per furto di energia elettrica. Nella circostanza, i carabinieri della stazione di Tuturano, oltre ad accertare il furto di circa 100mila Kw di energia elettrica, nel corso della perquisizione nel domicilio, rinvennero tre infissi in legno, completi di telaio, occultati nel vano scala dell'abitazione. Dai conseguenti accertamenti è emerso che erano stati asportati da un'abitazione sita in Tuturano, non molto lontano dall'abitazione dell'arrestato. I manufatti sono stati sottoposti a sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento