Scoperto nuovo furto di elettricità: arrestata e rimessa in libertà una donna

Una 28enne è accusata di furto aggravato continuato di energia elettrica. Denunciato il convivente, un 38enne

Foto di archivio

BRINDISI - I carabinieri della stazione di Brindisi Casale hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato continuato di energia elettrica una 28enne di Brindisi. È stato accertato con l’ausilio dei tecnici della società erogatrice del servizio, che la donna aveva sottratto dalla rete pubblica  energia elettrica attraverso la manomissione e il danneggiamento del cavo di alimentazione per mezzo di un collegamento by-pass. Da un primo conteggio speditivo è emersa la sottrazione di circa 24mila Kwh per un importo di circa 7mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguito del sopralluogo l’impianto è stato messo in sicurezza dagli operatori dell’ente erogatore. Nella circostanza è stato denunciato un 38enne convivente della donna. L’arrestata, espletate le formalità di rito è stata rimessa in libertà ai sensi dell’art.121 del codice di procedura penale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

  • Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

Torna su
BrindisiReport è in caricamento