Scoperto nuovo furto di elettricità: arrestata e rimessa in libertà una donna

Una 28enne è accusata di furto aggravato continuato di energia elettrica. Denunciato il convivente, un 38enne

Foto di archivio

BRINDISI - I carabinieri della stazione di Brindisi Casale hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato continuato di energia elettrica una 28enne di Brindisi. È stato accertato con l’ausilio dei tecnici della società erogatrice del servizio, che la donna aveva sottratto dalla rete pubblica  energia elettrica attraverso la manomissione e il danneggiamento del cavo di alimentazione per mezzo di un collegamento by-pass. Da un primo conteggio speditivo è emersa la sottrazione di circa 24mila Kwh per un importo di circa 7mila euro.

A seguito del sopralluogo l’impianto è stato messo in sicurezza dagli operatori dell’ente erogatore. Nella circostanza è stato denunciato un 38enne convivente della donna. L’arrestata, espletate le formalità di rito è stata rimessa in libertà ai sensi dell’art.121 del codice di procedura penale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Commedia per il cinema girata fra Cisternino e Ceglie Messapica

Torna su
BrindisiReport è in caricamento