Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

"I salvadanai per i terremotati sono sempre nel Teatro Verdi"

Una nota del Comune di Brindisi fa sapere che i salvadanai con le somme donate dai Brindisi sono ancora nel foyer del Nuovo Teatro Verdi in attesa che la una apposita commissione li apra e conti a quale cifra si è giunti

BRINDISI - Con una ironia del tutto fuoriluogo nei confronti dei consiglieri comunali autori dell'interrogazione sulla sorte dei fondi raccolti per i terremotati di Amatrice, ma anche dei giornali (non dei "siti", come banalizza il portavoce del sindaco che evidentemente non sa stare al suo posto) portatori della notizia dei quesiti posti da Giuseppe Cellie e Riccardo Rossi di Brindisi Bene Comune, una nota del Comune di Brindisi fa sapere che i salvadanai con le somme donate dai Brindisi sono ancora nel foyer del Nuovo Teatro Verdi in attesa che la una apposita commissione li apra e conti a quale cifra si è giunti in alcuni mesi di raccolta. Il comunicato non esime tuttavia il sindaco dal rispondere all'interrogazione, visto che è stata l'amministrazione comunale a organizzare la raccolta, e poi a non dare più notizie della stessa, e senza promuovere ulteriori iniziative.

Sulla vicenda interviene anche il capogruppo del M5S, Stefano Alparone: "La pagina Istituzionale Facebook del Comune di Brindisi, continua ad essere gestita con arroganza e in maniera totalmente inappropriata. Nessuno, ad eccezion fatta del cerchio magico della sindaca, conosce il gestore della pagina, probabilmente il solerte portavoce della sindaca, pagato con i soldi dei contribuenti. Non esiste un atto ufficiale del Comune di Brindisi che legittimi l'apertura di una pagina che, senza un regolamento, viene gestita ad uso e consumo della Sindaca come se fosse una pagina personale".

"Anche questa sera - prosegue Alparone -  il comunicato con il quale si dava finalmente notizia alla cittadinanza della sorte dei salvadanai per i terremotati è un misto di arroganza e maleducazione tipica di chi crede di essere al di sopra delle parti. Si offendono le testate e i giornalisti che legittimamente fanno il proprio lavoro ma, non me ne vogliano i giornalisti, cosa ancor più grave, si ironizza sul ruolo dei consiglieri di Brindisi Bene Comune che giustamente hanno formulato un'interrogazione. Sarebbe opportuno ricordare all'assunto a tempo nello staff della sindaca che, il ruolo di controllo, fa parte integrante delle funzioni dei consiglieri che sicuramente hanno, diversamente da lui, un mandato popolare per svolgere tale imprescindibile funzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I salvadanai per i terremotati sono sempre nel Teatro Verdi"
BrindisiReport è in caricamento