rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Il bilancio 2013 dei vigili urbani

BRINDISI – L’abbandono abusivo di rifiuti, abusivismo edilizio, la tutela delle Ztl, sono alcuni dei principali fronti che hanno visto impegnati i vigili urbani nel 2013.

BRINDISI - L'abbandono abusivo di rifiuti, abusivismo edilizio, la tutela delle Ztl, e l'annoso problema delle deiezioni canine sono alcuni dei principali fronti che hanno visto impegnati i vigili urbani nel 2013. Questo è uno degli aspetti emersi dal bilancio delle attività svolte lo scorso anno dalla polizia municipale di Brindisi, illustrato stamani dal comandante Teodoro Nigro.

Affiancato dal sindaco Mimmo Consales e dal segretario generale del Comune, Paola Giacovazzo, Nigro ha sciorinato cifre e statistiche relative ai vari ambiti in cui si articola l'operato dei vigili urbani. Il primo dato che balza all'occhio è un aumento pari a circa 400mila euro dei proventi delle contravvenzioni, rispetto al 2012.

Sono accompagnati da un segno positivo, purtroppo, anche i numeri delle auto rimosse (1260 nel 2012, 1782 nel 2013), delle discariche abusive individuate (27 nel 2012, 43 nel 2013), delle violazioni in materia edilizia(42 nel 2012, 76 nel 2013) e dei sopralluoghi effettuati presso i cantieri in seguito alla segnalazione di abuso edilizio (134 nel 2012, 148 nel 2013).

A incoraggiare è invece la drastica diminuzione di incidenti stradali verificatisi nel centro abitato. "La cinta urbana - dichiara il comandante Nigro - è abbastanza sicura. Da questo punto di vista, siamo una delle città più virtuose in Italia. La maggior parte dei sinistri si concentrano infatti nelle arterie di collegamento extraurbane".

Nigro rivendica inoltre l'importante opera di messa in sicurezza che ha riguardato il rondò del rione Casale (intersezione via Ciciriello, via Nicola Brandi, via Benedetto Brin, via De Simone), auspicando che nuovi rondò vengano realizzati anche al rione Sant'Elia.

Il comandante ha poi elogiato i vigili in moto per il loro prezioso contributo nei servizi di controllo del territorio e si è pubblicamente congratulato con i capitani Francesco Giordano e Vincenzo Mione per la bontà del loro operato rispettivamente nei settori "Edilizia-Controllo del territorio" e "Stradale-Pronto impiego-Polizia giudiziaria".

Parole di elogio sono arrivate anche dal sindaco Consales. "Nonostante un parco mezzi vetusto - ha dichiarato il primo cittadino - la polizia municipale compie i miracoli per dare la sensazione di presenza della forza pubblica". E il sindaco ha approfittato dell'occasione per annunciare che è "ormai in dirittura d'arrivo" un concorso pubblico per l'assunzione di nuove unità. Servono forze fresche, del resto, anche per fronteggiare i disagi che inevitabilmente scaturiranno dal trasferimento del mercato ortofrutticolo di via Santa Maria Ausiliatrice, rione Commenda, verso gli ex capannoni Inapli di via Risorgimento, quartiere Sant'Angelo.

I commercianti contrari al trasloco sostengono che la nuova sede comporterà grosse problematiche relative alla sicurezza di clienti, addetti ai lavori e dei bambini che frequentano la scuola elementare Crudomonte di via San Domenico Savio, il cui ingresso si trova esattamente di fronte l'ingresso della nuova area mercatale.

"Alcune osservazioni avanzate in questi giorni - dichiara Nigro - hanno una loro ragionevolezza. Interverremo per fare in modo che l'ingresso dei mezzi per le operazioni di carico e scarico della merce non si sovrapponga a quello dei clienti e a quello dei commercianti. Cercheremmo di apportare delle modifiche al muro di cinta della struttura e agiremo in maniera radicale sui passi carrabili. Si tratta di un grosso cambiamento per la città e in particolare per le abitudini di migliaia di cittadini. Solo in corso d'opera potremo capire dove sarà più opportuno intervenire".

E martedì prossimo, intanto, il giorno dopo la ricorrenza di San Sebastiano Martire, santo patrono dei vigili urbani, si celebrerà presso la Basilica Cattedrale il 146esimo anniversario della fondazione del Corpo. La messa sarà celebrata dal vescovo dell'arcidiocesi Brindisi-Ostuni, monsignor Domenico Caliandro. (Fotoservizio Gianni Di Campi)

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bilancio 2013 dei vigili urbani

BrindisiReport è in caricamento