menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Francavilla: un defibrillatore pediatrico per l'asilo nido comunale

Con residui di economia dei fondi Pac è stato acquistato un defibrillatore pediatrico che sarà nei prossimi giorni installato nell’asilo di via Cesare Battisti

FRANCAVILLA FONTANA - Francavilla Fontana compie un nuovo, innovativo e fondamentale passo nel suo cammino verso la costruzione di una città sempre più cardioprotetta, e sempre più a misura d’uomo. E in questo caso, di bambino. Grazie ai residui di economia dei fondi Pac è stato possibile l’acquisto di un defibrillatore pediatrico che sarà nei prossimi giorni installato nell’asilo nido comunale di via Cesare Battisti, allo scopo di tutelare da qualunque possibile incidente anche i bambini dai 3 ai 36 mesi di età.

Su questi ultimi, in caso di necessità, non sarebbe infatti possibile intervenire con i comuni  defibrillatori. Il salvavita sarà installato anche negli altri quattro asili nido comunali dell’Ambito sociale di cui Francavilla Fontana è capofila, e tutto il personale sarà formato per un utilizzo corretto dell’apparecchio.

“Ormai – spiega il sindaco Maurizio Bruno – Francavilla Fontana può essere annoverata tra le città più cardioprotette d’Italia. Solo nell’ultimo anno abbiamo installato questi dispositivi in tutte le scuole, le palestre, perfino per strada, nelle piazze e due sono stati dati in dotazione alla polizia municipale. Ora aggiungiamo quest’ultimo, straordinario tassello per proteggere anche i più piccoli. Ringrazio per questo grandissimo risultato il nostro dirigente e direttore d’Ambito Gianluca Budano che con un sapiente utilizzo dei Fondi Pac ha fatto del nostro asilo, un asilo nido di nuova generazione".

"Oltre al defibrillatore pediatrico abbiamo infatti acquistato nuovi arredamenti, attrezzature informatiche, tv, pc, impianti audio all’avanguardia, lavastoviglie e potenziato ogni gioco. Fin dal nostro insediamento – conclude Bruno – abbiamo dimostrato con i fatti un’attenzione verso le nuove generazioni, in particolare sul fronte della loro sicurezza, che non ha precedenti. Ora stiamo andando oltre. E non intendiamo fermarci qui”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento