Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Francavilla Fontana

Il vice capo della polizia al vertice del 28 sulla guerra di mala a Francavilla Fontana

FRANCAVILLA FONTANA – L’apparato investigativo che sta lavorando sulla guerra di malavita in atto a Francavilla Fontana riceverà i supporti tecnici e di analisi di cui necessita. Questo è il senso della presenza, al tavolo convocato per il 28 dicembre dal sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano, del vice capo della Polizia di Stato, e direttore centrale della polizia criminale, Francesco Cirillo. Secondo fonti qualificate, sarà infatti Cirillo a partecipare al secondo vertice in poco più di un mese a Francavilla Fontana, invece che Francesco Gratteri come ufficialmente comunicato ieri.

FRANCAVILLA FONTANA - L'apparato investigativo che sta lavorando sulla guerra di malavita in atto a Francavilla Fontana riceverà i supporti tecnici e di analisi di cui necessita. Questo è il senso della presenza, al tavolo convocato per il 28 dicembre dal sottosegretario all'Interno, Alfredo Mantovano, del vice capo della Polizia di Stato, e direttore centrale della polizia criminale, Francesco Cirillo. Secondo fonti qualificate, sarà infatti Cirillo a partecipare al secondo vertice in poco più di un mese a Francavilla Fontana, invece che Francesco Gratteri come ufficialmente comunicato ieri.

Cirillo è l'uomo che sovrintende al coordinamento investigativo tra territori e Dipartimento della Polizia di Stato, dalla caccia ai latitanti pericolosi all'elaborazione dei dati e delle analisi sui fenomeni criminosi, alla cooperazione internazione tra enti di polizia, alla gestione dei collaboratori di giustizia, al supporto tecnico e scientifico alle indagini. Quindi ci sarà la possibilità di programmare anche nei dettagli l'impiego delle risorse disponibili per fermare la degenerazione del conflitto malavitoso in atto a Francavilla, grazie anche alla presenza dei capi della Direzione distrettuale antimafia, Cataldi Motta, e della procura di Brindisi, Marco Di Napoli.

Sulla questione Francavilla, indirettamente, alcuni giorni fa aveva parlato il generale di corpo d'armata Maurizio Scoppa, comandante della Divisione Ogaden dei carabinieri, chiedendo alla politica (evidentemente quella locale) di evitare i toni polemici ed allarmistici, che certamente creano - secondo Scoppa - problemi alle indagini. Le forze dell'ordine stanno lavorando.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vice capo della polizia al vertice del 28 sulla guerra di mala a Francavilla Fontana

BrindisiReport è in caricamento