menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In fiamme il capannone di un'azienda agricola: crolla il tetto

Un rogo di vaste dimensioni ha investito il capannone di un imprenditore che opera nel settore dei vini situato nell'agro di Cellino San Marco. Tre squadre di vigili del fuoco per tutta la notte sul posto, indagano i carabinieri

CELLINO SAN MARCO - Un incendio di vaste dimensioni ha provocato il crollo del tetto di un capannone che si trova a Cellino San Marco, nei pressi dell'incrocio con la strada provinciale per Oria. Il fabbricato appartiene a un imprenditore agricolo del posto che opera nel settore dei vini. Le fiamme si sono sviluppate intorno alle ore 23,30 di giovedì (11 gennaio). Sul posto si è recata una squadra di vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi, con il supporto di un'autobotte e di un'autoscala.

Incendio capannone Cellino San Marco 5-2

La battaglia con le lingue di fuoco che avvolgevano l'immobile, al cui interno si trovavano un muletto e dei cartoni da imballaggio per vini, è andata avanti per ore. I pompieri hanno lanciato un getto d'acqua dall'alto, utilizzando il cestello montato sulla sommità dell'auto scala, per domare le fiamme. Ma il soffitto del capannone, a causa delle alte temperature, non ha retto, collassando. Sul posto, per i rilievi del caso, si sono recati i carabinieri della compagnia di Brindisi. I rilievi delle forze dell'ordine sono andati avanti fino a tarda mattinata, per far luce sulle cause dell'incendio. L'area è stata posta sotto sequestro.

Incendio capannone Cellino San Marco-3

La nota delle Cantine due palme

Attraverso una nota arrivata in tarda mattinata in redazione, l'azienda Cantine due pale chiarisce che "il capannone e i vigneti adiacenti sono di proprietà di Marcello Moscatello di Ginevra. All’interno del capannone, chiuso con lucchetto, c’erano un muletto, alcune pedane di vino imbottigliato, cartoni vuoti per imballaggio e attrezzi vari di proprietà del Sig. Marco Maci".

"Lo stesso capannone e circa 15 ettari di terreno circostanti, di proprietà del Sig. Moscatello, saranno acquistati da Cantine Due Palme oggi pomeriggio, 12 gennaio 2018, alle ore 18.00 con rogito dal notaio Petrachi di Brindisi. Si precisa che i danni sono stati subiti da Marco Maci, detentore degli attrezzi all’interno del capannone, e dal proprietario Marcello Moscatello".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento