A fuoco Mercedes parcheggiata in un capannone: probabile dolo

Si tratta di un'auto noleggiata da un imprenditore, amministratore di una società di trasporti e dipendete di una società che gestisce Villaggi turistici

SAN VTO DEI NORMANNI – Intervento dei vigili del fuoco nella notte tra ieri e oggi, sabato 6 giugno, nella zona industriale di San Vito dei Normanni dove è andata a fuoco una Mercedes Gla 200 parcheggiata nei pressi di un capannone aperto. Si tratta di un'auto noleggiata da un  imprenditore di San Vito dei Normanni di 32 anni, amministratore di una società di trasporti e dipendete di una società che gestisce Villaggi turistici. 

All’interno c’era anche un Tir, un furgone, 2 auto d’epoca, bancali di detersivi e generi alimentari. Sul posto si sono recati anche i carabinieri che hanno immediatamente avvviato le indagini. Al vaglio i fotogrammi di alcune telecamere. Si ipotizza si tratti di qualche azione dolosa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Covid, l'avanzata del virus in Puglia: aumentano i nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento