Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Incendio per vendetta contro enologo

SAN PIETRO VERNOTICO – Attentato incendiario intorno alle 19,30 di ieri sera ai danni dell'enologo Antonio Caragnulo di 51 anni, dipendente di una cantina sociale di via Maternità Infanzia nei pressi del cimitero a San Pietro Vernotico: ignoti hanno cosparso di liquido infiammabile la sua Mercedes.

Una pattuglia di carabinieri di S.Pietro Vernotico

SAN PIETRO VERNOTICO - Attentato incendiario intorno alle 19,30 di ieri sera ai danni dell'enologo Antonio Caragnulo di 51 anni, dipendente di una cantina sociale di via Maternità Infanzia nei pressi del cimitero a San Pietro Vernotico: ignoti hanno cosparso di liquido infiammabile la sua Mercedes.

L'uomo si è accorto in tempo di quello che stava accadendo e ha sedato l'incendio prima che l'auto andasse completamente distrutta. Non si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco ma quello dei carabinieri sì.

Sul posto si sono recati i militari della stazione di San Pietro Vernotico, al comando del maresciallo Giuseppe Pisani, che hanno proceduto con le indagini di rito. L'enologo ha spiegato ai carabinieri di aver avuto nei mesi scorsi dissapori nell'ambiente di lavoro legato a questioni relative a licenziamenti.

È stato egli stesso ad accorgersi delle fiamme. Era nel suo ufficio quando dalla finestra avrebbe visto una sagoma umana scavalcare il muretto e avvicinarsi alla sua vettura, una Mercedes vecchio modello. L'enologo si è precipitato all'esterno e ha visto il cofano della sua auto in fiamme. Ha subito spento il rogo e chiamato i carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio per vendetta contro enologo

BrindisiReport è in caricamento