rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Incidenti stradali Mesagne

Nuovo incidente all'incrocio tra le provinciali: un uomo in prognosi riservata

Nuovo incidente all’incrocio tra le provinciali che collegano Cellino a Oria (sp 51) e Mesagne a Torre Santa Susanna (sp 69), dove l’11 giugno scorso trovarono la morte zia e nipote di Taranto

MESAGNE – Nuovo incidente all’incrocio tra le provinciali che collegano Cellino a Oria (sp 51) e Mesagne a Torre Santa Susanna (sp 69), dove l’11 giugno scorso trovarono la morte zia e nipote di Taranto. Intorno alle 15 di oggi, mercoledì 6 settembre, una Nissan Qashqai e una Fiat Idea si sono scontrate violentemente. Due persone sono rimaste ferite, una coppia di coniugi di Erchie che viaggiava a bordo della Fiat. Il marito di 77 anni è stato ricoverato nel reparto di rianimazione del Perrino di Brindisi in prognosi riservata. Illesi i tre occupanti dell'altro veicolo, tre giovani tra cui un minorenne. 

incidente-20-5

Sul posto si sono recati glia genti della Polizia locale, carabinieri, due ambulanze e i vigili del fuoco che si sono occupati della messa in sicurezza dei veicoli. Lo scontro è stato così violento che sono scoppiati gli airbag.

Si tratta di un incrocio dove da tempo si attende la realizzazione di una rotatoria proprio per sua la pericolosità. Secondo quanto si apprende le opere sono state affidate a una ditta della provincia di Bari e dovevano iniziare il 16 luglio scorso ma per motivi burocratici l’inizio dei lavori è slittato e rimandato alla settimana prossima.   Va ricordato a tal proposito che il comitato "Una rotonda per la vita" promosso dai cittadini di Torre Santa Susanna Nico Tieni, Silvano Penna e Antonio Sanasi raccolse oltre 1400 firme a sostegno di una petizione per la realizzazione della rotatoria, a seguito del terribile incidente che lo scorso 12 giugno costò la vita a due donne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo incidente all'incrocio tra le provinciali: un uomo in prognosi riservata

BrindisiReport è in caricamento