rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Infiltrazioni d'acqua e soffitto pericolante in Radiologia: pazienti rimandati a casa

Grave disagio per una ventina di utenti che avevano prenotato una risonanza magnetica al "Perrino". Da tempo il reparto è afflitto da problematiche strutturali alle quali l'Asl non riesce a porre rimedio

BRINDISI – Il pavimento disseminato di pannelli staccatisi dal soffitto; quattro secchi di plastica al centro di una stanza, per raccogliere le infiltrazioni d’acqua. E’ in queste condizioni che stamani (18 gennaio) si presentava il reparto di Radiologia dell’ospedale Perrino di Brindisi.

Una ventina di persone che fra la mattina e il pomeriggio si sarebbero dovute sottoporre una risonanza magnetica, sono state rimandate a Radiologia ospedale Perrino 5-2casa. Non si sono potuti sottoporre all’esame diagnostico neanche i pazienti provenienti dagli ospedali della provincia.

Gli utenti sono andati su tutte le furie per un disservizio che compromette l’esercizio del diritto alla salute. E non si tratta di una situazione inedita. Tutt’altro. Ogni volta che piove, infatti, l’acqua si insinua fra i cavi elettrici del sotto tetto (con rischi anche per la sicurezza delle persone), per poi riversarsi sul pavimento. Il personale, purtroppo, è abituato a scene come quelle documentate dalle foto a corredo dell’articolo. L’ufficio tecnico dell’Asl Brindisi è al corrente delle problematiche strutturali riguardanti il reparto, ma i vari interventi effettuati negli ultimi anni non sono stati risolutivi.

E allora, come accaduto oggi, capita che ci si rechi in ospedale per un accertamento per il quale si era in lista d’attesa da mesi, imbattendosi in un simile scenario di degrado: una vergogna per l'ospedale di punta di una provincia che sfiora i 400mila abitanti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infiltrazioni d'acqua e soffitto pericolante in Radiologia: pazienti rimandati a casa

BrindisiReport è in caricamento