Cronaca Viale Aldo Moro

Inseguimento notturno in viale Aldo Moro: nei guai un calciatore del Brindisi

Il 20enne A.T. ha tentato di seminare una pattuglia dei carabinieri che gli aveva imposto l'alt. La sua corsa in scooter si è conclusa con una rovinosa caduta

BRINDISI – Ha terminato la sua corsa con uno schianto, nel tentativo di seminare una pattuglia dei carabinieri di Brindisi. Notte movimentata per il calciatore dell’Asd Brindisi A.T., 20 anni. Intorno alle ore 3 di sabato (4 febbraio) il giovane, mentre procedeva a velocità eccessiva in viale Aldo Moro alla guida del suo scooter Piagggio Liberty (senza patente) con un passeggero a birdi, è stato intercettato da un’aliquota radiomobile della locale compagnia, che gli ha imposto l’alt. Ma il giovane ha tentato di sfuggire ai carabinieri, imboccando contromano le vie limitrofe.

A un certo punto il 20enne ha perso il controllo del mezzo, cadendo rovinosamente sull’asfalto. Il passeggero è riuscito a dileguarsi a piedi. Soccorso da personale del 118, il calciatore è stato trasportato presso il Pronto soccorso dell’ospedale Perrino, dove gli è stato diagnosticato un trauma contusivo al piede sinistro, con lussazione. La prognosi è di 25 giorni. Il giovane è stato denunciato per guida senza patente e resistenza a pubblico ufficiale. 

Di certo c’è che A.T., ricoverato nel reparto di Ortopedia, domani non sarà a disposizione di mister Nobile in vista della sfida casalinga contro il Toma Maglie, valevole per la 21esima giornata del campionato di Promozione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento notturno in viale Aldo Moro: nei guai un calciatore del Brindisi

BrindisiReport è in caricamento