menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intercettate 13mila paia di scarpe Adidas tarocche nel porto

Recavano tutte il marchio Adidas, ma erano rigorosamente contraffatte. Circa 13mila paia di scarpe tarocche sono state sequestrate mercoledì sera (2 marzo) presso il terminal di Costa Morena

BRINDISI – Recavano tutte il marchio Adidas, ma erano rigorosamente contraffatte. Circa 13mila paia di scarpe tarocche sono state sequestrate mercoledì sera (2 marzo) presso il terminal di Costa Morena. Il carico viaggiava a bordo di un auto articolato con rimorchio proveniente dalla Grecia e diretto in Campania. Una spedizione così ingente di calzature griffate non poteva non attirare l’attenzione del personale dell'Ufficio Dogane di Brindisi e dei militari della guardia di finanza del Gruppo di Brindisi, che hanno fermato il mezzo, condotto da un cittadino greco, per sottoporto a un controllo.

Qualcosa non quadrava in quei 526 cartoni del peso complessivo pari a 11 chilogrammi. Ed in effetti, la stessa Adidas, grazie all’utilizzo della piattaforma informatica di lotta alla contraffazione “Falstaff”, ha confermato che quelle scarpe erano false. L’intera spedizione era taroccata. L’autotrasportatore dunque è stato enunciato a piede libero. Tutta la merce è stata posta sotto sequestro. Operazioni di questo tipo sono ormai routine nel porto di Brindisi, dove è altissimo il livello di guardia nei confronti dei prodotti provenienti dall’Albania e dalla Grecia. 

Dall’8 gennaio al 3 febbraio sono stati intercettate 11 spedizioni di merce falsa. L’8 gennaio sono stati sequestrati 4073 capi d’abbigliamento da uomo di note marche italiane, ,che si trovavano a bordo di un mezzo condotto da un autotrasportatore bulgaro.

Il 9 gennaio sono state sottoposte a sequestro amministrativo oltre 800 biciclette che si trovavano a bordo di un auto- articolato con conducente e passeggero provenienti dalla Bulgaria. Sempre il 9 gennaio, è stato intercettato un carico di 2mila 800 tonnellate di sigarette di contrabbando, con il coinvolgimento di un bulgaro.

Il 18 gennaio, è stata la volta di 24mila 150 pellet contraffatti, che viaggiavano a bordo di un tir condotto da un bulgaro. Il 19 gennaio, sequestrate altre 373 sigarette di contrabbando. Il 21 gennaio, sono stati individuati 30mila 219 giocattoli tarocchi. Il 23 gennaio, è stato denunciato un cacciatore che era arrivato nel porto con 8 specie di volatili protetti.  Il 26 gennaio, altri 23mila 150 pellet contraffatti

Il 3 febbraio vennero intercettati oltre 59mila pezzi fra borse, portafogli e borselli recanti le griffe Lancetti e Timberland. Il 25 febbraio fu la volta di 4mila borse e borsette di noti marchi di lusso, nazionali e internazionali, e 1312 chili di loghi (150mila pezzi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento