Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Ostuni

Intervento/ La vera missione della scuola è far nascere il desiderio di sapere

Con il patrocinio dell'Aicc, l' Associazione Italiana di Cultura Classica, in oltre 100 licei classici d'Italia oggi venerdì 16 gennaio, si svolgerà contemporaneamente la Notte Nazionale del liceo classico. Tra letture, canti e passi da interpretare in lingua greca e latina, i licei classici si aprono al territorio dalle ore 18,00 alle ore 24,00

Con il patrocinio dell'Aicc, l' Associazione Italiana di Cultura Classica, in oltre 100  licei classici d'Italia oggi venerdì 16 gennaio, si svolgerà contemporaneamente la Notte Nazionale del liceo classico. Tra  letture, canti e passi da interpretare in lingua greca e latina,  i licei classici si aprono al territorio dalle ore 18,00 alle ore 24,00. Tra questi anche il liceo classico "A.Calamo" di Ostuni si prepara all'appuntamento.
L'Aicc fondata nel 1897 a Firenze è una libera associazione di docenti dell'Università e della Scuola, di studenti e di semplici cittadini che credono nei valori della Cultura classica, fondamento della moderna Cultura Europea, e si adoperano per la loro salvaguardia e la loro diffusione.

In un'epoca in cui l'economicismo ha anche irretito la pedagogia, che sembra sponsorizzare l'efficienza, la prestazione, l'acquisizione delle competenze come indici subordinati al criterio della produttività, il passato  e la tradizione mantengono dignitosamente le loro posizioni. 
Gli echi del mondo antico attraversano  la nostra civiltà  e ne rappresentano ancora oggi la radice più profonda. Nel frattempo non si può certo dire definitivamente chiarita la direzione verso cui sta andando la nostra scuola, che tra fughe in avanti e improvvisati recuperi del passato, corre il rischio di perdere la sua fisionomia tradizionale senza acquisirne un'altra ben precisa.

La letteratura e l'arte spesso attingono temi e soggetti della classicità, ma il cinema rende ancora più popolari miti ed eroi dell'antica Grecia. Esplorare i modi con cui i registi hanno adattato i temi classici al cinema vuol dire capire come le influenze del mondo antico riescano  a permeare la nostra civiltà e ne rappresentino ancora  la più profonda radice. Ma se la scuola di una volta, ormai non è riesumabile e quella di oggi punta alle tante "informazioni da immagazzinare", perchè prevale un modello ipercognitivista, che vorrebbe emanciparsi da ogni tipo di approccio valoriale, per rafforzare le competenze a risolvere i problemi più che a saperli porre, mi sembra importante sottolineare tra i compiti della scuola e  del liceo classico, quello di far nascere e coltivare negli studenti il desiderio  di sapere, l'amore per il sapere e la curiosità nei confronti del sapere. 

Il liceo classico può  formare il cittadino ancora oggi nel terzo millennio, aprire la mente, predisporre alla polis e alla politica, offrire gli strumenti dell'imparare ad imparare, se diventa luogo di successo formativo per tutti e non solo per pochi, con una didattica, che si avvale anche delle nuove metodologie come l'alternanza scuola-lavoro e che prepari alle professioni del futuro. Costituire una risposta alle istanze di rinnovamento, peraltro non sempre chiare ed univoche, che si manifestano all'interno della nostra società  è  la  vera sfida della scuola del  nostro tempo con particolare riferimento al versante degli studi umanistici.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intervento/ La vera missione della scuola è far nascere il desiderio di sapere

BrindisiReport è in caricamento