menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesce spada scaduto nella cella frigo di pescheria di un supermercato

Pesce spada scaduto nella cella frigo della pescheria di un supermercato di Ostuni, appartenente ad una nota catena commerciale. La scoperta è stata fatta dal personale della Guardia Costiera

OSTUNI – Pesce spada scaduto nella cella frigo della pescheria di un supermercato di Ostuni, appartenente ad una nota catena commerciale. La scoperta è stata fatta dal personale della Guardia Costiera che in questi giorni è impegnato nei controlli sui prodotti ittici, in previsione delle festività di fine anno.

La partita di pesce spada scaduto è stata sottoposta immediatamente a sequestro, e il responsabile dell’attività commerciale è stato sanzionato ai sensi dell’articolo 10 bis del decreto legislativo 109/192 che prevede una sanzione massima di 9.500 euro per questo tipo di violazione della normativa sulla sicurezza alimentare.

guardia costiera supermercato Ostuni-2La Guardia Costiera due giorni fa a sottoposto a sequestro tutti i prodotti ittici (pesce, crostacei e mitili) posti in vendita abusivamente, su banchetti improvvisati, in una strada del quartiere Commenda di Brindisi, e proseguirà i controlli sino ed oltre le festività natalizie, quando la domanda aumenta.

Il comandante della Capitaneria di Porto, capitano di vascello Salvatore Minervino, invita tutti i cittadini “a non acquistare e consumare prodotti ittici dei quali non sia nota la provenienza e, nel caso di consumo effettuato presso punti di ristorazione, di accertarsi circa la provenienza e la manipolazione che il prodotto ha subito, nonché a segnalare tutti quei comportamenti illeciti di cui dovessero rendersi testimoni, comportamenti posti in essere da soggetti che operano in danno della salute e della libertà di tutti gli onesti cittadini e dell’ambiente marino”.

Per tali segnalazioni, la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Brindisi ricorda che sono attivi 24 ore su 24, sette giorni su sette, il numero di centralino della Sala Operativa 0831-521022 e la casella di posta elettronica cpbrindisi@mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, il numero blu 1530.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento