rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

La bella stagione, Brindisi d'estate ospita Bungaro e Teresa De Sio

Spazio a musica, danza,teatro e cinema. Confermato il Medieval fest. Serate dedicate anche agli appassionati di sport: presentazione squadre di calcio il 19 agosto e basket il 14 settembre

BRINDISI - Al via "La Bella Stagione - Brindisi d’Estate 2018", la rassegna di eventi e spettacoli organizzata dal Comune di Brindisi con la partecipazione della Fondazione Nuovo Teatro Verdi, pensando a chi nei mesi di agosto e settembre resta in città e a quanti, turisti e brindisini residenti altrove, fanno tappa in città.

Un momento della conferenza stampa di questa mattina-8

Si comincia con «Brindisi Camp International Summer Piano Camp of Italy», una masterclass internazionale di pianoforte che si protrarrà fino al 9 agosto nel foyer del Nuovo Teatro Verdi, tenuta dal brindisino Stefano Miceli, pianista, concertista e direttore d’orchestra di caratura internazionale, e dallo statunitense Falko Steinbach, e rivolta a dieci studenti provenienti da università americane e tedesche, nonché da conservatori italiani. Gli studenti saranno protagonisti di una lezione-concerto aperta al pubblico domenica 5 agosto (ore 20.30) nella piazzetta davanti al teatro.

Domenica spazio anche a "Urban minds experience", performance corale di arti di strada a cura di «Brincity Rockerz Crew», gruppo che esprime l’anima hip hop della città in maniera libera: inizio alle  19 nella piazzetta detta «Il liscio», in via Tirolo, al rione Commenda. Danza, writing e musica, in una piazza del quartiere Commenda, per strada, dove tutto nasce. Lunedì 6 agosto (ore 19.30) la caffetteria letteraria di Palazzo Nervegna incontra il lavoro fotografico di Mario Capriotti: ospite di Francesca Romana Intiglietta, nel bistrot accanto alla Sala Colonna in via Duomo, l’autore presenta il suo libro «A Brindisi», curato dal photo editor Alessandro Cirillo, che percorre un originale itinerario visivo attraverso vedute, scorci, angoli e anfratti della città. Visioni d’insieme e dettagli in grado di far emergere tutti i colori, la complessità e le molteplici sfaccettature di un luogo dell’anima che ritrova la sua narrazione nel mare e nelle pietre. L’appuntamento è curato dal collettivo fotografico «Polaroads».

Lidia Cocciolo (1)-2

Martedì 7 agosto (ore 21) teatro e musica danno vita al progetto di Francesco Maria Mancarella, dal titolo «Il pianoforte che dipinge», in scena in piazza San Giovanni al Sepolcro. Lo spettacolo narra, attraverso la voce della brindisina Lidia Cocciolo, le disavventure di un pianoforte e del suo creatore, mutandolo in uno strumento in grado di dipingere realmente e di suonare le composizioni inedite del ragazzo, desideroso di raccontare attraverso le sue note le emozioni della vita. 

Il cinema all’aperto raggiunge i quartieri della periferia per abitare i luoghi in un modo nuovo: si chiama «Cinema di quartiere» ed è una rassegna itinerante di cinema italiano d’autore, quattro film in altrettante piazze, tra Tuturano («Ovosodo» di Paolo Virzì - piazza Regina Margherita - giovedì 9 agosto), Sant’Elia («Non pensarci» di Gianni Zanasi - piazza Raffaello - giovedì 16 agosto), Perrino («La scuola» di Daniele Lucchetti - piazza Bartolo Longo - giovedì 23 agosto) e Paradiso («Lo chiamavano Jeeg Robot» di Gabriele Mainetti - piazza Botticelli - giovedì 30 agosto). Quattro racconti italiani per quattro giovedì d’agosto, nelle piazze di Brindisi, alle ore 21.

Si arriva a sabato 11 agosto (ore 21), lo scenario è sempre quello di San Giovanni al Sepolcro. Le luci dell’imbrunire ambientano le atmosfere della «Girafolk», con voce e chitarra di Vincenzo Maggiore, che propone un viaggio nel cantautorato italiano a partire dai Settanta. Un piacevole momento di musica d’ascolto per ritrovare quella ironica e divertente “canzoncina” da canticchiare sottovoce; una melodia allegra, un testo impegnato, la giusta dose d’ironia, una parola poetica sconosciuta o mal “digerita” a scuola. Il repertorio si compone di brani di De Andrè, De Gregori, Capossela, Vecchioni, Dalla, Fortis, Battisti, Bennato, Jovanotti, Bersani, Silvestri, Fabi, Gazzè e tanti altri.

I have a dream (1)-2-2

Gli ideali di Martin Luther King sono al centro dello spettacolo di danza «I have a dream», creazione del danzatore e coreografo brindisino Vito Alfarano, in scena lunedì 13 agosto (ore 21.30) sul lungomare nei pressi di banchina Montenegro: dai tempi della lotta di uno dei simboli dei diritti civili, il sogno non si è ancora compiuto. Tanto bisogna fare ancora per accettare l’altro, il diverso, il profugo, tutta quella umanità dolente che fugge dalla miseria e dalla guerra civile in cerca di una nuova occasione per vivere. «SINE suoni immersi nell’estate» è il titolo di una performance di musica elettronica con Limo (live set) più Tony Unzip (selezione), in programma venerdì 17 agosto (ore 20) nel porto vecchio, zona Sciabiche (porta Thaon De Revel). Atmosfere elettroniche di suoni e immagini in un angolo della città, dove un muro segna la fine del cammino lungo il porto, mentre il mare di fronte apre tutte le possibilità.

Sabato 18 agosto (ore 21) arriva in piazza Santa Teresa Roy Paci con i suoi Aretuska. «Valelapena Tour» nasce dal sesto disco, uscito a settembre 2017, che segna la grande svolta all’interno di un progetto musicale rinnovato ma che mantiene alta «la tensione tra musica e parole». Un progetto «che parla di mondi diversi che pur si somigliano, di oceani che sembrano dividere e invece uniscono, perché conoscere l’altro significa non averne paura». I grandi successi italiani e internazionali sono il tema conduttore del live show in arrivo lunedì 20 agosto (ore 21) sul lungomare, all’altezza della Capitaneria di Porto: protagonista la «Controrchestra Big Band» con uno spettacolo che spazia dallo swing al beat, dal rock’n’roll alla dance, attraverso composizioni e arrangiamenti originali che lasciano spazio all’improvvisazione per rendere il concerto unico e coinvolgente. Tre musicisti, «Groovy Stuff Collective», con Davide Fasulo e una deejay donna, Foxy Lady, di Brindisi, danno vita a «Fuori Funky», la parte più gioiosa della musica, un invito a ballare all’aperto, martedì 21 agosto (ore 21) davanti al Nuovo Teatro Verdi, uno spazio da animare in maniera sconfinata.

Dal 22 agosto una finestra sul teatro, con cinque appuntamenti alle ore 20: protagoniste le compagnie del territorio con i loro lavori in locandina nella corte del complesso ex Scuole Pie. Comincia il Teatro Kopò con «Una donna sola» di Franca Rame: in scena Francesca Epifani (che cura anche la regia) con un monologo che affronta il tema della violenza di genere con sconvolgente lucidità e tagliente ironia. Giovedì 23 agosto arriva il «TeatroDellePietre» con lo spettacolo «GolaDiLucertola», un gioco teatrale ideato da Marcantonio Gallo nel quale la poesia diventa il mezzo per raccontare un lembo di Sud, per restituire memorie perdute che ricostruiscono un’antica geografia dell’anima. Domenica 25 agosto è tempo di «Nuda», il progetto artistico del gruppo «Mòtumus» con la regia di Maurizio Ciccolella che racconta la donna, in modo non convenzionale, incontrando i testi di Stefano Benni. Si prosegue lunedì 26 agosto con «Concerto fragile» (età consigliata dai 2 ai 7 anni), in scena Alessandra Manti e Sara Bevilacqua nelle vesti di due esploratrici sonore, due collezioniste che viaggiano per mari e per monti alla ricerca di suoni e ritmi della natura. Il 28 agosto chiude la minirassegna «Zanna bianca» (età consigliata dai 7 anni), con Luigi D’Elia e drammaturgia di Francesco Niccolini: uno spettacolo che vive nel corpo di un lupo, da quando il cucciolo scopre il mondo fuori dalla tana a quando fa esperienza della vita, della morte, della notte, dell’uomo.

Teresa De Sio (1)-2

Accompagnata da un power trio acustico, la “brigantessa” Teresa De Sio sarà a Brindisi in piazza Duomo venerdì 24 agosto (ore 21) con il concerto «Pensiero Meridiano»: i suoi successi pop, la tradizione popolare, le incursioni nella musica dell’amico Pino Daniele, di Matteo Salvatore, di Domenico Modugno e in quella di Fabrizio De Andrè. Un modo per raccontare il Sud, facendo appello, attraverso il linguaggio musicale, ad alcuni grandissimi autori e ai loro universi poetici.

Lunedì 27 agosto (ore 19) la scena si sposta nell’area parquet del lungomare, a partire dalle 19, con lo spettacolo «Mo’ pARTy!», un happening che vedrà protagonisti danzatori, artisti, dj e performer brindisini tra street art («Bas Crew»), danza («Fresh Family Academy» e «Atelier della Danza»), musica (Giacomo Dal Pont e Antonio De Mitri) e un programma di dj set (Gaws e Sapo). Insomma, nella cornice del porto, sin dalle prime luci del tramonto, una serata dedicata al live set, alla cultura hip hop e all’arte urbana.

 «Bella Stagione» c’è spazio anche per i laboratori dedicati all’archeologia ed altre attività esperienziali (indoor e outdoor), formative e di gruppo, game session, in programma da giovedì 30 agosto a giovedì 6 settembre tra la Palazzina del Belvedere, sul lungomare, Palazzo Granafei-Nervegna, il Monumento al Marinaio e il Tempio di San Giovanni al Sepolcro. Un campus dal titolo «Muoversi nell’arte» (età consigliata dai 6 ai 12 anni) che conduce alla conoscenza attraverso l’esperienza, il gioco, la pratica della manualità e la diretta realizzazione di manufatti, nella sintassi della storia e del nostro bagaglio di memorie.

"Aria di tramontana" è  il titolo di una serata-omaggio alla musica popolare d’autore, con «MARinARIA», Rino Pisani e Massimo Tormen. Cornice l’incantevole Villaggio Pescatori colorato dal tramonto di venerdì 31 agosto (ore 21). Tre progetti che partono dalla conoscenza del territorio e generano una musica contaminata dai suoni del mondo ma piena d’amore e riferimenti per Brindisi. 

Medieval Fest (1)-2

A tema storico è l’iniziativa salvata in calendario il 31 agosto e l’1 settembre (dalle ore 19): appuntamento ormai tradizionale, la VI edizione del «Medieval Fest» riporta sul lungomare il corteo storico e la rievocazione di un borgo medievale, in pieno clima di festeggiamenti per i santi patroni, nel quale prenderanno vita gesta e personaggi legati alla nostra città e al suo passato illustre: l’edizione ne qualifica il rapporto con il mare, inteso come risorsa che dà vita ed economia al territorio. 

Bungaro (2)-2-2

La «Bella Stagione» si conclude sabato 8 settembre (ore 21) con un ritorno d’eccezione, non solo artistico perché in piazza Duomo sarà protagonista Bungaro con il suo «Maredentro. Il Viaggio». Con lui sul palcoscenico Raffaele Casarano, uno dei più talentuosi esponenti della nuova generazione di jazzisti italiani. Una serata davvero speciale nella quale il cantautore brindisino darà seguito al suo tour partito da Sanremo nel segno della nuova edizione del disco. Tra le altre del «Viaggio», una piazza che per Bungaro ha un significato non comune. Infine, anche due serate dedicate agli appassionati di sport con la presentazione delle maggiori squadre di calcio (19 agosto, ore 19.30 - Piazza antistante il Nuovo Teatro Verdi) e di basket (14 settembre, ore 19.30 - Scalinata Virgilio) della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bella stagione, Brindisi d'estate ospita Bungaro e Teresa De Sio

BrindisiReport è in caricamento