rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Ladro di rame in manette, rubava i cavi della ferrovia

BRINDISI – Non si fermano di fronte a nulla, neppure al rischio di provocare un disastro ferroviario i ladri di “oro rosso” come ormai viene chiamato il rame, ricavato dai cavi rubati lungo le linee elettriche, nelle cabine di trasformazione, nei depositi, e molto spesso smantellando i cablaggi di comunicazione delle impianti di segnalazione e sicurezza di rete Ferroviaria Italiana e di altre società del settore.

BRINDISI - Non si fermano di fronte a nulla, neppure al rischio di provocare un disastro ferroviario i ladri di "oro rosso" come ormai viene chiamato il rame, ricavato dai cavi rubati lungo le linee elettriche, nelle cabine di trasformazione, nei depositi, e molto spesso smantellando i cablaggi di comunicazione delle impianti di segnalazione e sicurezza di rete Ferroviaria Italiana e di altre società del settore.

G.B. di 31 anni, della provincia di Lecce, è stato però catturato ieri in flagranza di reato da personale della Polfer di Brindisi, avvertita dagli uffici competenti di Trenitalia e Rfi. Lungo il tratto a doppio binario della linea Brindisi-Lecce, ed esattamente tra le stazioni di S.Pietro Vernotico e Squinzano, era al lavoro un gruppo di razziatori di cavi, che alla vista degli agenti ha cercato di sganciarsi disperdendosi a piedi. A due ladri è andata bene, a G.B. no. Inoltre sul posto è rimasta una Renault Megane che veniva utilizzata per il trasporto della refurtiva. Sul posto c'era un'ascia impiegata per tranciare i cavi.

Nell'operazione, la Polfer di Brindisi ha recuperato anche un ingente quantitativo di rame: circa 7 quintali. La persona arrestata è stata denunciata in stato di detenzione per furto aggravato e attentato alla sicurezza dei trasporti. Stamani, in considerazione che G.B. è incensurato, nel processo con rito direttissimo gli è stato concesso di patteggiare la pena, quindi è stato rimesso in libertà.

La Polfer del compartimento di Bari fa appello ai cittadini, oltre che al personale delle Ferrovie, per ottenere segnalazioni tempestive sui furti di cavi lungo le linee ferroviarie. Queste azioni criminose interrompono la possibilità di controlli delle segnalazioni ai macchinisti lungo le linee ferroviarie, il controllo dei passaggi a livello e degli scambi. Si tratta di azioni gravi che purtroppo è difficile prevenire, talvolta, data l'ampiezza del territorio da controllare.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro di rame in manette, rubava i cavi della ferrovia

BrindisiReport è in caricamento