rotate-mobile
Cronaca

"L'AqP ci ha tagliati fuori dalla rete"

BRINDISI – Gli esclusi di contrada Muscia sono ancora isolati dall’impianto idrico installato di recente nelle campagne confinanti con il rione Sant’Elia.

BRINDISI - Gli esclusi di contrada Muscia sono ancora isolati dall'impianto idrico installato di recente nelle campagne confinanti con il rione Sant'Elia. Si tratta di due famiglie residenti in via degli Elettricisti, le cui abitazioni (per ragioni misteriose) non sono ricomprese nel progetto di realizzazione di nuove condutture di fogna bianca e fogna nera finanziato dall'Acquedotto pugliese.

BrindisiReport.it aveva dato voce al malcontento del signor Giancarlo Iunco, uno dei due esclusi, in un servizio pubblicato lo scorso 27 agosto, quando i lavori erano incora incorso. Da allora, nulla è cambiato. I lavori, anzi, sono stati portati a termine, senza che in via degli Elettricisti venisse realizzata alcuna variante in corso d'opera. E' caduto nel vuoto anche il comunicato stampa in cui il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, lo scorso 4 settembre, chiese all'AqP "di far inserire via degli Elettricisti e via delle Sartine nella rete di distribuzione idrica e fognante che si sta costruendo in contrada Muscia, quartiere Sant'Elia".

"La ditta appaltatrice, la Edilcos Srl - afferma il signor Iunco - ha completato i lavori di costruzionedella rete idrica in contrada Muscia ed ha anche ricoperto con l'asfalto quei punti in cui era presente, trascurando via degli Elettricisti. In parole povere: 'passato il santo passata la festa'.Tra poco - prosegue Iunco - inizieranno anche i lavori di costruzione della rete fognaria e per noi non ci sarà nulla. Forse dovremo aspettare altri 20 anni prima che l'Autorità di bacino deliberi i finanziamenti per costruire le cosiddette varianti in corso d'opera e finalmente potremo avere anche noi i servizi di primaria importanza".

"Inoltre - prosegue Iunco - vorrei denunciare la mancanza di servizi di pulizia strade, marciapiedi, rimozione rifiuti, lavaggio strade e marciapiedi, disinfestazione, derattizzazione, deblattizzazione, illuminazione stradale e tanto altro ancora, nonostante i residenti di contrada Muscia paghino la Tares (tassa comunale sui rifiuti, ndr) per intero".

 

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'AqP ci ha tagliati fuori dalla rete"

BrindisiReport è in caricamento