menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La banchina transennata

La banchina transennata

Lungomare, il vento butta in acqua le barriere

BRINDISI – Ci ha pensato il forte vento di tramontana che da ieri sera soffia violentemente sulla città a rimuovere l'antiestetica rete in metallo e le transenne (una cinquantina) che delimitavano la banchina di lungomare Regina Margherita.

BRINDISI - Ci ha pensato il forte vento di tramontana che da ieri sera soffia violentemente sulla città a rimuovere l'antiestetica rete in metallo e le transenne (una cinquantina) che delimitavano la banchina di lungomare Regina Margherita. Poco dopo le 14 di oggi una folata di vento ha fatto cadere tutte le barriere in acqua. Evidentemente erano anche ancorate male.

Ma sono state tutte recuperate (video). Sul posto sono arrivati i sommozzatori dei vigili del fuoco che con mezzi speciali e una gru dell'impresa Bis hanno provveduto a rimuovere dal fondale sia le transenne che la recinzione metallica. L'intervento è durato oltre tre ore e l'incidente non ha provocato disagi o danneggiamenti.

Resta ora da vedere se la barriera, che ha incontrato non pochi dissensi tra cittadini, associazioni ambientaliste e culturali, e diportisti tornerà a segnare il limite percorribile della banchina e a intralciare il bel panorama che regala il porto interno. Certo è che l'amministrazione comunale a luglio scorso aveva assicurato che transenne e reti metalliche sarebbero state rimosse entro agosto. Oggi erano ancora lì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Emergenza Covid-19

    Vaccini per la fascia 70-79 anni: Puglia fanalino di coda

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento