menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gonfiabile con ragazzini in difficoltà in alto mare: salvati dal padre

Lanciato allarme alla Capitaneria di porto. Alle ricerche hanno partecipato anche i vigili del fuoco e la guardia di finanza

TORRE SANTA SABINA (CAROVIGNO) - Si sono vissuti momenti di apprensione nel pomeriggio di oggi, venerdì 14 agosto, a largo di Santa Sabina, marina di Carovigno per un gonfiabile a forma di pinguino con a bordo tre ragazzini che ha preso il largo. Una donna che dalla sua abitazione ha notato la scena ha chiamato la Capitaneria di Porto attraverso il numero 1530 e sono state immediatamente attivate le ricerche. Erano le 18.30. 

Oltre alla motovedetta della Guardia costiera, Sar Cp 844, sul posto si sono recati i vigili del fuoco con la moto d'acqua e un gommone veloce, oltre alla Guardia di finanza. Le ricerche sono state coordinate dal comandante della Capitaneria di porto, il capitano di vascello Giovanni Canu. Sono stati anche effettuati controlli a terra nelle strutture ricettive della zona. Dopo qualche ora è stato accertato che si era trattato di un falso allarme. 

I ragazzini erano stati recuperati dal padre e avevano raggiunto la riva a nuoto mentre il gonfiabile (che poi è stato recuperato) aveva preso il largo perchè la corda si era spezzata durante il tentativo di salvataggio. Con ogni probabilità la persona che ha lanciato l'allarme ha visto la scena del gonfiabile allontanarsi e ha immediatamente chiamato i soccorsi. Per fortuna si è trattato solo di tanta paura. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento