menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti di giubbotti firmati, liquori, e borsellino nei negozi: denunciate tre persone

Furti nei supermercati e centri commerciali: individuate dalla polizia e denunciate quattro persone. È accaduto nei giorni scorsi in diverse attività commerciali di Mesagne, i responsabili sono stati tutti individuati anche grazie ai sistemi di video sorveglianza e all’attività investigativa dei poliziotti del locale commissariato di polizia

MESAGNE – Furti nei supermercati e centri commerciali: individuate dalla polizia e denunciate quattro persone. È accaduto nei giorni scorsi in diverse attività commerciali di Mesagne, i responsabili sono stati tutti individuati anche grazie ai sistemi di video sorveglianza e all’attività investigativa dei poliziotti del locale commissariato di polizia diretto dal vicequestore Rosalba Cotardo che subito dopo le denunce e le segnalazioni da parte delle vittime si sono messi a lavoro per risolvere questi incresciosi episodi. Ormai sempre più frequenti.

L’ultimo risale a martedì 8 dicembre: i poliziotti sono intervenuti al Penny Market di via Brindisi dove era stata segnalata la presenza di un uomo che si aggirava con fare sospetto tra i reparti. E’ stato fermato e perquisito: nascosti all’interno del giubbotto aveva due bottiglie di liquore e un docciaschiuma del valore complessivo di 24 euro. Si tratta di un 63enne di Latiano.

Il 5 dicembre scorso, invece, a finire nei guai due brindisine di 34 e 21 anni, una delle quali già nota per furti sia nel Leccese che nel Brindisino, oltre che raggiunte da divieto di fare ingresso in alcuni comuni. Le due donne, insieme a una complice non ancora identificata, il 29 novembre scorso erano riuscite a rubare 12 giubbini Emporio Armani dal negozio Iper Sport che si trova nella galleria Auchan. La merce del valore complessivo di 3.030 euro era stata occultata all’interno di grandi borse rivestite di materiale in grado di eludere i sistemi antitaccheggio. Erano state individuate grazie al sistema di videosorveglianza ma non indentificate. Sabato 5 dicembre si sono nuovamente recate nel negozio, non avevano borse schermate. Un dipendente le ha riconosciute e ha chiamato subito la polizia. Per loro è scattata la denuncia.

Risolto dagli agenti del commissariato di polizia di Mesagne anche un furto compiuto 20 giorni fa nel centro casalinghi Happy Casa situato alla zona industriale. A una cliente era stato asportato il portafogli dalla borsa mentre aveva lasciato la stessa per pochi secondi incustodita mentre visionava della merce. Dentro c’erano 150 euro, documenti e carte di credito. La vittima si è accorta del furto solo quando una volta giunta alla cassa ha cercato il borsellino per pagare, non trovandolo. È stata immediatamente contattata la polizia: dalle telecamere di sicurezza installate dentro e fuori il centro casalinghi è emerso che il borsellino era stato asportato da un uomo che poi si era allontanato in auto. Le telecamere avevano anche ripreso il numero di targa, il borseggiatore, quindi è stato rintracciato, si tratta di un 57enne del posto incensurato: avrebbe spiegato di aver agito perché in difficoltà economiche. Il borsellino con tutto ciò che conteneva è stato restituito alla proprietaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento