Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Mesagne

Raccolta differenziata: nuovi controlli. Multe fino a 500 euro per 12 trasgressori

Guerra a chi non differenzia correttamente i rifiuti da parte degli agenti del comando della Polizia locale di Mesagne: sabato scorso (14 febbraio) sono state controllate 18 strade e accertate 12 violazioni all'ordinanza che regola la raccolta differenziata. I responsabili verranno individuati e riceveranno una sanzione che varia dai 250 ai 500 euro

MESAGNE – Guerra a chi non differenzia correttamente i rifiuti da parte degli agenti del comando della Polizia locale di Mesagne: sabato scorso (14 febbraio) sono state controllate 18 strade e accertate 12 violazioni all'ordinanza che regola la raccolta differenziata. I responsabili verranno individuati e riceveranno una sanzione che varia dai 250 ai 500 euro. Si tratta di un’iniziativa tesa a verificare, come già accennato, la corretta differenziazione dei rifiuti domestici, “per non vanificare i risultati positivi  raggiunti grazie allo sforzo di tutti i cittadini” si legge in una nota inviata agli organi di informazione dal comandante della polizia locale, il tenente Bartolomeo Fantasia.

“E’ stato rilevato che purtroppo persistono alcuni atteggiamenti scorretti che vanno ad inficiare l’operato e l’impegno di tutti, in particolare sono state rilevate disfunzioni presso le utenze condominiali e gli esercizi commerciali. Proprio al fine di inibire tali comportamenti scorretti, andando incontro ai cittadini virtuosi, l’amministrazione comunale ha disposto controlli serrati sulla raccolta differenziata. Sono state infatti messe in campo nella giornata del sabato, prevista per il conferimento dei rifiuti indifferenziati, pattuglie miste con agenti della Polizia locale ed operatori ecologici e sono state controllate 18 strade distribuite all’interno del perimetro urbano”.

Tale attività di controllo ha portato all’accertamento di 12 violazioni all’ordinanza n. 17 del 25 giugno 2012, tutte consistenti nella mancata differenziazione dei rifiuti: all’interno dei sacchetti sono stati trovati indistintamente carta, vetro, barattoli metallici, indumenti, materiale organico e plastica.

“Adesso, oltre che proseguire con una costante attività di controllo diretto sul territorio, si procederà ad individuare in modo preciso i dati dei responsabili e a redigere e notificare i verbali. L’importo delle sanzioni varierà da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 in base al tipo e al numero di infrazioni commesse”. I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane. “Si rammenta che lo scopo finale di tali controlli non è solo è quello di verificare il rispetto delle regole, ma favorire la cultura della corretta gestione dei rifiuti, della salvaguardia dell’ambiente, mantenendo un elevato livello di decoro urbano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata: nuovi controlli. Multe fino a 500 euro per 12 trasgressori

BrindisiReport è in caricamento