Cronaca

Individuato e denunciato l'autore di danneggiamenti ad auto in sosta

Individuato dalla polizia il presunto autore dei danneggiamenti ad alcune auto in sosta verificatisi a Mesagne nei giorni scorsi: si tratta del 52enne G.R., artigiano. È stato denunciato per danneggiamento aggravato di autovetture

MESAGNE – Individuato dalla polizia il presunto autore dei danneggiamenti ad alcune auto in sosta verificatisi a Mesagne nei giorni scorsi: si tratta del 52enne G.R., artigiano. È stato denunciato per danneggiamento aggravato di autovetture.

Sulle sue tracce si erano messi gli agenti del locale commissariato di polizia diretti, dal vice questore Rosalba Cotardo, dopo che alcuni operai di una nota società cooperativa agricola, hanno subito per alcuni giorni danneggiamenti alle proprie auto durante l’orario di lavoro. Si tratta di rigature sulla carrozzeria “verosimilmente realizzate con una chiave o comunque con un oggetto appuntito”, si legge nella nota del commissariato, e si riferiscono a un’Audi A4, una Fiat 600, una Lancia Libra, una Fiat Punto, una Fiat Croma, una Lancia Y, una Fiat Punto. Il fatto aveva preoccupato non solo i diretti destinatari dello “sfregio”, ma anche il datore di lavoro, titolare di un’azienda con vari punti vendita in Italia tra cui uno in Mesagne, che trasforma le materie prime in conserve, tanto da arrivare a pensare che poteva trattarsi di un “messaggio” rivolto alla società, stante tra le vittime, anche qualche sindacalista.

IMG-20160629-WA0002-2

“Il ripetersi del fatto, la pluralità delle vittime e l’ignaro, quanto inspiegabile, motivo che muoveva la mano o le mani dell’autore o autori di questo gesto, aveva indotto i lavoratori ad escogitare un piano: appostarsi in varie parti per avere una visuale completa dell’area interessata al parcheggio delle loro auto. Una strategia che, il 25 giugno socrso, ha fatto conseguire il risultato voluto. Intorno alle 7, un individuo sconosciuto, a piedi, vestito con abbigliamento ginnico apparentemente intento a fare footing, si avvicinava prima ad una Fiat Punto di colore grigio, poi ad una Fiat Panda di colore bordeaux, poi ancora ad una Fiat Stilo di colore grigio e le rigava tutte e tre con una chiave di colore blu”.

Gli operai non hanno esitato a contattare la polizia e a fermare quell’uomo che è stato poi condotto negli uffici del commissariato. Ha negato di essere il responsabile di quei danneggiamenti ma la perquisizione personale ha consentito di trovare un mazzo di chiavi tra cui una di colore blu che aveva utilizzato per rigare le auto, le tracce del colore erano rimaste su alcune vetture. Importante anche la testimonianza delle vittime. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Individuato e denunciato l'autore di danneggiamenti ad auto in sosta

BrindisiReport è in caricamento