rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Minacce anche di morte ai carabinieri: brindisina finisce ai domiciliari

La donna fermata dai militari per un controllo. Un 28enne che era con lei ha tentato di lanciare un pacchetto di sigarette con marijuana

BRINDISI  - Minacce anche di morte rivolte ai carabinieri che l'aveva fermata per un controllo: una donna di 36 anni di Brindisi è finita agli arresti domiciliari con le accuse di  resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, mentre un giovane di 28 anni che era è stato segnalato come assuntore di droga dopo che i militari hanno scoperto che nel pacchetto di sigarette nascondeva marijuana.

E' successo primo pomeriggio di ieri nelle vicinanze di un locale pubblico della zona. La donna in compagnia di altre tre persone nel corso di un controllo operato da una pattuglia dei militari si è subito dimostrata intollerante. Ha iniziato a rivolgere  frasi ingiuriose minacciando di morte gli uomini dell'Arma in maniera plateale. In tale contesto ha tentato più volte di darsi alla fuga.

Nella circostanza, un ragazzo 28enne di Brindisi che si trovava nel gruppo insieme alla ragazza, approfittando della ressa che si era venuta a determinare  ha tentato di disfarsi di un pacchetto di sigarette nel quale era stato nascosto un involucro contenente cinque grammi di marijuana e di una sigaretta artigianale confezionata con la stessa sostanza. Tutto sottoposto a sequestro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce anche di morte ai carabinieri: brindisina finisce ai domiciliari

BrindisiReport è in caricamento