rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Mesagne

Mirko e Stefania, nozze blindate

Non vogliono un matrimonio da favola, ma una cerimonia “normale”. Riservatissima al punto da essere blindata. Ci sarà un enorme spiegamento di forze di polizia per lunedì 1 luglio, quando nella chiesa madre di Mesagne convoleranno a nozze Mirko Vucinic e Stefania Scoditti.

Non vogliono un matrimonio da favola, ma una cerimonia "normale". Riservatissima al punto da essere blindata. C'è un enorme spiegamento di forze di polizia in programma per lunedì prossimo, l'1 luglio, quando alle 18, nella chiesa madre di Mesagne convoleranno a nozze Mirko Vucinic e la madre dei suoi due bambini, Stefania Scoditti, originaria proprio di Mesagne e leccese di adozione.

Il centro storico sarà parzialmente off limits. E' infatti già pronta l'ordinanza del sindaco, Franco Scoditti, (che è anche nella lista degli invitati non solo per via della sua carica, ma anche perche' lontano parente e amico di famiglia della futura moglie del giocatore bianconero) per la chiusura al traffico e per regolare la sosta dei veicoli nelle due piazze del centro storico della città che sono più vicine alla chiesa dove sarà officiato il rito nuziale.

Il rinfresco avrà luogo in serata presso masseria Traetta, tra Ostuni e Ceglie Messapica. Grande dispiegamento di forze di polizia a Mesagne. La Digos di Brindisi sta disponendo il piano di sicurezza. Previsto l'arrivo di diversi vip e calciatori, quelli che non si trovano in Brasile per la Confederation Cup. Tra gli juventini presenti, da indiscrezione, sembrerebbe che oltre a Storari, il secondo portiere, dovrebbe esservi senz'altro mister Antonio Conte.

Inizialmente gli sposi avevano scelto la cattedrale di Ostuni per convolare a nozze, dovendo poi preferire Mesagne, in quanto il parroco della Città Bianca aveva chiesto alla coppia di frequentare assiduamente un corso prematrimoniale. Impossibile per entrambi che hanno quindi pensato di dirottare sulla città d'origine di Stefania, lì dove vivono tutti i suoi parenti, e fino allo scorso anno anche la nonna paterna che oggi non c'è più.

La famiglia di Stefania è parecchio conosciuta. Il padre è un noto medico che esercita a Lecce, e che in passato è anche stato dipendente dell'azienda ospedaliera "Tanzarella" di Ostuni, dove la futura signora Vucinic ha trascorso l'infanzia. Come fu per Michele Placido lo scorso anno che il 14 agosto si sposò a Cisternino, anche a Vucinic quindi è stata di fatto sbarrata la strada, in quel della Città Bianca, prima scelta costretta a rinunciare a una vetrina non di poco conto. A Cisternino lo scorso anno c'era il pienone.

Prevista la folla delle grandi occasioni, per quanto a buona distanza dal sagrato della chiesa madre, anche a Mesagne, per il beniamino di tanti tifosi e di un'infinità di bambini che sognano di indossare la maglia bianconera. A quanto si è saputo l'esclusiva della cerimonia e del rinfresco è stata già aggiudicata a una emittente televisiva nazionale.

Gli altri giornalisti, quindi, non saranno graditi. Vi sarà ugualmente la caccia alla foto, prima o dopo la messa che non sarà celebrata dal parroco della chiesa madre ma da un sacerdote del capoluogo salentino, città in cui Mirko e Stefania si sono conosciuti ai tempi del Lecce Calcio, prima che Vucinic facesse le valigie per Roma, prima, e Torino poi.

 

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mirko e Stefania, nozze blindate

BrindisiReport è in caricamento