rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Via Carducci Giosue'

Nasconde la pistola in auto dopo la lite con la fidanzata: arrestato

Dopo un acceso diverbio con la fidanzata, i carabinieri lo hanno sorpreso con un revolver scacciacani modificato in una 38 special. Manette ai polsi per il 41enne Massimo Angelini, di Brindisi, già noto alle forze dell'ordine. Nel pomeriggio di lunedì (18 agosto) l'uomo avrebbe aggredito la convivente all'interno della loro abitazione in via Giosué Carducci

BRINDISI – Dopo un acceso diverbio con la fidanzata, i carabinieri lo hanno sorpreso con un revolver scacciacani modificato in una 38 special. Manette ai polsi per il 41enne Massimo Angelini, di Brindisi, già noto alle forze dell’ordine. Nel pomeriggio di lunedì (18 agosto) l’uomo avrebbe aggredito la convivente all’interno della loro abitazione in via Giosué Carducci, al rione Paradiso.

La lite si è poi trasferita in strada, dove l’atteggiamento violento mostrato da Angelini ha allarmato alcuni testimoni, che hanno subito chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Giunta sul posto intorno alle ore 19, un pattuglia di militari del Norm della locale compagnia ha trovato la donna da Angelini Massimo x stampa-2sola, in evidente stato di agitazione.

Stando alle informazioni raccolte dai carabinieri, il compagno della malcapitata si era allontanato a bordo di una Fiat Punto di colore bianco. Mentre la pattuglia lasciava via Carducci per cercare l’aggressore, questi è tornato a piedi dalla fidanzata. La lite è ripresa. Ma i carabinieri, stavolta, recatisi nuovamente sotto l’abitazione della coppia, sono riusciti a fermarlo.

Stando ad alcune testimonianze, prima che si allontanasse in auto, il 41enne aveva esibito una pistola. E l’arma, in effetti, è stata successivamente recuperata nel veicolo del brindisino, insieme a un bossolo esploso (non si sa in quale circostanza) dalla stessa. A quel punto, Angelini, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato condotto nella casa circondariale di via Appia con l’accusa di detenzione illegale di arma comune da sparo e armi clandestine alterate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasconde la pistola in auto dopo la lite con la fidanzata: arrestato

BrindisiReport è in caricamento