Cronaca

"Ordinanza scaduta da giorni: il sindaco chiuda corso Garibaldi alle auto"

E' scaduta il 31 ottobre l'ordinanza sindacale firmata dall'ex primo cittadino Mimmo Consales, che disponeva l'apertura al traffico di corso Garibaldi, che collega la zona di piazza Vittoria e della confluenza con gli altri due corsi di Brindisi, corso Umberto e Corso Roma, al lungomare Regina Margherita

Traffico a Corso Garibaldi. Sotto, il basolato danneggiato dal passaggio dei veicoli, e il corso quando era chiuso al traffico

BRINDISI - E' scaduta il 31 ottobre l'ordinanza sindacale firmata dall'ex primo cittadino Mimmo Consales, che disponeva l'apertura al traffico di corso Garibaldi, che collega la zona di piazza Vittoria e della confluenza con gli altri due corsi di Brindisi, corso Umberto e Corso Roma, al lungomare Regina Margherita. Ma corso Garibaldi resta aperto in violazione palese del Piano Urbano della Mobilità, orefigurando responsabilità civili e penali degli amministratori e comunque della struttura comunale competente.

Lo sostengono i consiglieri comunali di Brindisi Bene Comune - Sinistra per Brindisi, Riccardo Rossi e Giuseppe Cellie, i quali chiedono al sindaco Angela Carluccio di disporre immediatamente la chiusura al traffico di corso Garibaldi e il ripristino della Zlt. Con un inciso: nessuna ordinanza sindacale - nel caso si intendesse ricorrere nuovamente a tale espediente - può superare le disposizioni del Piano della Mobilità Urbana, eccezion fatta per particolri contingenze.

corso Garibaldi cedimento-2

"La querelle sull’apertura o meno di Corso Garibaldi al traffico assume sempre più dei profili di illegittimità. Il 31 ottobre è infatti scaduta l’ordinanza sindacale che prorogava l’apertura al traffico del Corso e consentiva il parcheggio degli autoveicoli. Ebbene con lo scadere di tale ordinanza - dicono Rossi e CEllie - torna ad essere valida l’ordinanza sindacale n. 2261 del 30 novembre 2002 firmata all’epoca del sindaco Antonino dall’allora vice sindaco Salvatore Brigante, tutt’ora assessore ai Lavori Pubblici, con la quale si dava seguito al Piano della Mobilità Urbana appena approvato e si stabiliva la chiusura al traffico dei Corsi".

corso garibaldi rimozione fioriere2-3

"Quindi in assenza di una  nuova ordinanza - proseguono i due consiglieri della sinistra - dal 1 novembre il corso doveva nuovamente essere chiuso al traffico, ripristinando la Zona a Traffico Limitato, cosa non avvenuta, con un corso che è stato tenuto aperto al traffico in violazione della predetta ordinanza 2261 del 30 novembre 2002. Vengono quindi al pettine tutte le criticità che avevamo segnalato in consiglio comunale quando discutemmo il nostro ordine del giorno sulla chiusura al traffico del Corso".

Corso Garibaldi a Brindisi

"E’ del tutto evidente - secondo Riccardo Rossi e Giuseppe Cellie - che un Piano Urbano della Mobilità approvato da giunta e consiglio comunale nel 2002 e poi riadeguato con provvedimento della giunta Mennitti non possono essere superati con una ordinanza sindacale se non per motivi ben precisi e limitati nel tempo, quali potevano essere i lavori su Via del Mare. Ma oggi con il completamento dei lavori non è possibile emettere un’ordinanza sindacale che superi quanto prescritto da un Piano Urbano della Mobilità approvato che a tutti gli effetti parte integrante del Piano Urbanistico attualmente vigente".

Corso Garibaldi e le fioriere, craste in dialetto

"La conclusione è quella della richiesta "alla sindaca di procedere, vista l’assenza di disposizioni supportate da ben precise motivazioni, alla chiusura immediata del corso, stante anche la responsabilità civile e penale per tutto quello che può accadere con il transito sul corso in violazione dell’unica ordinanza oggi in vigore , quella del 2002, che ne stabilisce la chiusura".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ordinanza scaduta da giorni: il sindaco chiuda corso Garibaldi alle auto"

BrindisiReport è in caricamento