Cronaca Centro Storico / Viale Bastioni Carlo V, 5

Palazzina in pieno centro avvolta dalle fiamme: quattro giovani migranti in ospedale

Quattro giovani stranieri sono finiti in ospedale in seguito a un incendio che la scorsa notte si è sviluppato in una vecchia palazzina in via Bastioni Carlo quinto 12, a pochi passi dall'Agenzia delle entrate, che da anni ospita degli extracomunitari in gran parte provenienti dall'Africa. Il rogo, da quanto appreso, ha cominciato a prendere consistenza intorno alle ore 3,30 della scorsa notte

BRINDISI – Quattro giovani stranieri sono finiti in ospedale in seguito a un incendio che la scorsa notte si è sviluppato in una vecchia palazzina in via Bastioni Carlo quinto 12, a pochi passi dall’Agenzia delle entrate, che da anni ospita degli extracomunitari in gran parte provenienti dall’Africa. Il rogo, da quanto appreso, ha cominciato a prendere consistenza intorno alle ore 3,30.

Le fiamme sono partite da tre scooter situati nell’atrio di ingresso. Nel giro di pochi minuti, hanno investito i contatori dell’elettricità e quelli dell’acqua, oltre a Una squadra di vigili del fuoco sul luogo dell'incendio-2una centralina con dei cavi elettrici. Da lì si sono propagate fino al terzo e ultimo piano, senza risparmiare neanche un locale dell’edificio. Le lingue di fuoco hanno colto nel sonno una decina di ragazzi di Ghana, Costa D’Avorio e Mali. Fra loro pare ci fosse anche un colombiano. Fortunatamente, si sono messi in salvo appena in tempo.

Tre ghanesi e un migrante della Costa D’Avorio d’età compresa fra i 27 e i 31 anni hanno riportato escoriazioni e contusioni di lieve entità alle mani e ai piedi, con prognosi da due a sette giorni refertate dal personale sanitario dell’ospedale Perrino.

Sono stati i residenti della abitazioni limitrofe a chiedere l’intervento dei vigili del fuoco, intervenuti con due mezzi, fra cui un’autobotte. I pompieri sono rimasti sul posto fino alle prime luci del giorno per mettere a tacere anche l’ultimo focolaio. Sull’accaduto dovrà far luce la polizia, intervenuta con gli equipaggi della Sezione volanti. Non si esclude che qualcuno possa aver dato intenzionalmente fuoco ai motorini nell’ingresso.

gli-scheletri-degli-scooter-e-delle-bici-incendiati-2Non si tratterebbe, purtroppo, di un episodio inedito. Già la notte fra il 24 e il 25 novembre del 2011, infatti, due scooter 50 ancorati alle rastrelliere situate di fronte alla palazzina vennero distrutti da un raid incendiario che carbonizzò anche alcune biciclette (nella foto a sinistra, il precedente del 2011).

Tali mezzi, per quanto malandati, vengono utilizzati dai ragazzi stranieri, molti dei quali braccianti agricoli, per recarsi a lavoro nelle campagne. E adesso, fra l’altro, gli ospiti dello stabile, dichiarato ovviamente inagibile dai vigili del fuoco, non sanno dove andare. Un paio di loro, intorno alle ore 8,30, avevano le valige in mano. “Stiamo qui da 4 anni – dichiara un giovane del Ghana – adesso non sappiamo dove andare. Dobbiamo cercarci una nuova sistemazione”.

GIANNIELLO CARMINE, CL. 1978-2AGGIORNAMENTO: si è costituito il responsabile del rogo: si tratta del 37enne Carmine Gianniello. L'uomo si è recato spontaneamente presso la caserma dei carabinieri per raccontare la sua versione. Al momento il movente è ignoto. Carmine Gianniello è conosciuto dalle forze dell'ordine come ultrà del Brindisi Calcio, già destinatario di un Daspo, ed è considerato un elemento pericoloso. Il 26 luglio del 2008 fu arrestato dopo un incidente stradale: era in stato di ebbrezza, alla guida di una Peugeot 307, e tra l'altro era sottoposto agli arresti domiciliari. Nell'incidente, un ragazzo di 17 anni alla guida di una moto riportò 40 giorni di prognosi. Gianniello era finito ai domiciliari perchè qualche giorno prima aveva colpito un poliziotto che si era recato presso la sua abitazione a notificargli alcuni atti giudiziari.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 13.20: Al termine dell'interrogatorio condotto dai carabinieri, Carmine Gianniello è stato arrestato ed assegnato, su decisione del pm di turno, alla custodia cautelare domiciliare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzina in pieno centro avvolta dalle fiamme: quattro giovani migranti in ospedale

BrindisiReport è in caricamento