rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Parte la denuncia, ma anche la festa

BRINDISI – Scatta la denuncia sulla truffa perpetrata in questi giorni a nome del Comitato feste patronali. L’iniziativa è stata presa dal sindaco di Brindisi Mimmo Consales che ha presentato oggi il programma delle celebrazioni per i santi patroni.

BRINDISI - Scatta la denuncia sulla truffa perpetrata in questi giorni a nome del Comitato feste patronali. L'iniziativa è stata presa dal sindaco di Brindisi Mimmo Consales. Il primo cittadino, nel corso della conferenza stampa di presentazione degli eventi civili e religiosi che animeranno le celebrazioni dedicate ai santi patroni Teodoro e Lorenzo, ha dichiarato di aver indirizzato alla procura della repubblica di Brindisi una lettera corredata dalla ricevuta consegnata ai cittadini ingannati. Sul documento, come mostrato ieri da Brindisireport, è impresso un timbro del Comitato feste patronali.È ancora da chiarire quanti brindisini abbiano consegnato una somma di denaro agli autori del raggiro, convinti di contribuire all'organizzazione di luminarie e fuochi pirotecnici.

Don Adriano Miglietta, parroco della chiesa Cattedrale, presidente del Comitato, confermando quanto dichiarato due giorni fa a Brindisireport, ha ribadito di aver appreso questi fatti solo attraverso il comunicato stampa diramato, lunedì, dal Comune. "Non so dire - dichiara il parroco - se questi episodi siano riconducibili a persone interne al comitato. Valuteremo nelle prossime ore che tipo di iniziative intraprendere per tutelare la nostra immagine". Don Adriano, presente stamani in conferenza stampa, ha sottoscritto, insieme al sindaco, un protocollo di intesa con cui l'amministrazione comunale si impegna a stanziare 20mila euro per la copertura di tutta la parte religiosa della festa. "

Complessivamente - dichiara Angelo Roma, capo di gabinetto - il Comune spenderà quasi 100 mila euro per finanziare le festività". Detto dei 20mila euro destinati al comitato Feste Patronali, l'Amministrazione comunale conta di incassare fra i 60mila e i 75mila euro dalle somme che gli ambulanti verseranno per l'affitto di uno stand (al momento, presso l'ufficio Attività produttive sono arrivate 80 richieste). La parte restante della cifra, oscillante fra i 30mila e i 35mila euro ("in linea - dichiara Consales - con i costi sostenuti dal Comune lo scorso anno") verrà sborsata direttamente da Palazzo di città.

Le iniziative religiose si apriranno venerdì 30 agosto (ore 19 e 30) con la veglia di preghiera in onore dei santi. Alle 21, la stata equestre di San Teodoro verrà portata in processione dalla basilica Cattedrale al tosello allestito in piazza Della Vittoria. Sabato, si comincia alle 18 con la santa messa della vigilia nella cattedrale, si prosegue (alle 19) con l'attesissima processione in mare delle statue dei santi patroni e si chiude (alle 21) con la processione delle stesse da viale Regina Margherita alla Cattedrale. Domenica (ore 18) gli "schifarieddi" dell'associazione Remuri, grazie al preziosissimo supporto dell'imprenditore Pasquale Giurgola, solcheranno le acque del porto interno per il Palio dell'arca. Lunedì (ore 19 e 30) cala il sipario sulle celebrazioni con il trasporto delle reliquie di San Teodoro presso il santuario di Santa Maria degli angeli.

Sono legati alla macchina organizzativa del Comitato anche i concerti dei "Rondeau de fauvel" (31 agosto, ore 22, presso piazza Duomo), di Giovanni Mauriello (1 settembre, ore 21, presso la scalinata Virgilio) e del duo "Raffaele Casarano & Locomotive" (2 settembre, ore 21, presso la scalinata Virgilio). Passando dal sacro al profano, si prevede un'affluenza record al concerto del rapper Fedez, che il 30 agosto si esibirà presso piazzale Lenio Flacco, nell'unica tappa pugliese del suo tour. "C'è la possibilità - dichiara Consales - che numerose persone non riescano ad assistere al concerto. Per questo, allestiremo un maxi-schermo sul piazzale sottostante al Monumento al marinaio". Non potrà mancare, poi, l'appuntamento con i fuochi pirotecnici (sabato, a partire dalle 20).

Decine di migliaia di Brindisini, insomma, da venerdì a domenica, sgomiteranno per le vie cittadine. Gli stand riservati agli ambulanti verranno allestiti presso il lungomare Regina Margherita (destinato ai prodotti non alimentari e ai dolciumi) e piazzale Lenio Flacco (destinata ai paninari e alle bracerie).Il rischio che il traffico vada in tilt è concreto. Per questo, l'assessore Iaia rivolge l'invito a non raggiungere il centro storico in auto. "Affidatevi ai mezzi di trasporto (il servizio navetta predisposto dalla Stp sarà gratuito dalle 9 alle 2; il servizio motobarca verrà raddoppiato) - dichiara Iaia - e utilizzate i parcheggi situati presso il parco Cillarese, piazzale Di Summa, il quartiere Commenda (via Dalmazia, via Torpisana e il parcheggio regione) e viale Arno". Altro invito è rivolto ai commercianti: "Restate aperti fino a tarda sera - dichiara Iaia - sarebbe un brutto segno tenere le saracinesche abbassate".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte la denuncia, ma anche la festa

BrindisiReport è in caricamento