rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Pasquetta: centinaia di famiglie al Cillarese, ma i bagni restano chiusi

Dopo l'intervento della polizia locale, aperti solo i servizi igienici per i disabili. Gite fuori porta per migliaia di persone, fra parchi tematici e spiagge

Dopo un fine settimana segnato da grandine, pioggia e burrasca, finalmente una bella giornata primaverile, propizia per la classica gita fuori porta della Pasquetta. Parchi, spiagge e villette (al mare o in campagna) sono le mete predilette per famiglie e comitive di giovani che fin dalle prime luci del giorno si sono messi in viaggio verso le rispettive destinazioni.

Migliaia di persone, gran parte delle quali proveniente anche da diverse regioni dell’Italia centro-meridionale, si sono dirette verso lo zoo Safari, intasando (senza grossi disagi) le arterie di collegamento con la Selva di Fasano. Enorme afflusso di veicoli anche verso Torre Regina Giovanna, dove il “Pascaredda spring festival” ha richiamato frotte di ragazzi provenienti da tutta la Regione. Grande successo anche per le iniziative dedicate alla famiglie che si stanno svolgendo presso il parco di divertimenti Carrisiland e la riserva di Torre Guaceto, i cui gestori hanno predisposto un servizio bus navetta che accompagna i visitatori dal parcheggio della borgata di Serranova verso la spiaggia di Serranova.

Pic nic e giochi al parco Cillarese

Bagni chiusi al Cillarese

Per chi preferisce restare in città, le alternative non mancano. A Brindisi è stato “preso d’assalto” il parco Cillarese. Il parcheggio di via provinciale San Vito del polmone verde era sold out già a mezzogiorno. Quello di via Del Lavoro, sul versante del rione Minnuta, andava gradualmente riempendosi. Il prato traboccava di famiglie che si erano organizzate con tovaglie e cestini da pic nic.

Bagni Cillarese-3

In un’atmosfera di assoluto relax, bimbi e ragazzini giocavano a pallone. C’è anche chi ha partecipato a una gara di auto radiocomandante, organizzata presso l'apposito circuito. Peccato che i serizi igienici siano rimasti chiusi. A quanto pare non era stato messo in preventivo un massiccio afflusso di persone. Diversi cittadini hanno contattato la polizia locale per lamentarsi di questa situazione. Grazie all'intervento dei vigili urbani, i bagni per i diversamente abili sono stati aperti. Gli altri, evidentemente, non potranno far altro che espletare i bisogni fisiologici fra le siepi, a meno che l'amministrazione comunale non riesca a risolvere il problema. 

In serata, al rientro dalle gite, si potrebbero verificare rallentamenti sulle strade statali. Per questo polizia e carabinieri hanno predisposto servizi straordinari di controllo del territorio. 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasquetta: centinaia di famiglie al Cillarese, ma i bagni restano chiusi

BrindisiReport è in caricamento