menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura alla Commenda, si barrica e minaccia di uccidersi: salvata dalla polizia

BRINDISI - Non voleva proprio saperne di ascoltare i consigli dei soccorritori. Minacciava di uccidersi, era pronta a darsi fuoco, e urlava anche che avrebbe fatto una strage. Ma alla fine è stata messa in salvo.

BRINDISI - Non voleva proprio saperne di ascoltare i consigli dei soccorritori. Minacciava di uccidersi, era pronta a darsi fuoco, e urlava anche che avrebbe fatto una strage. Ma alla fine è stata messa in salvo.

Minuti di paura, nella tarda mattinata di oggi, attorno alle 13, in via Guglielmo Pepe, al rione Commenda di Brindisi, quando gli agenti della sezione Volanti - diretti dal vicequestore Alberto D'Alessandro - sono intervenuti per convincere una donna a desistere dai suoi propositi suicidi. La segnalazione era scattata all'ora di pranzo da vicini che sentivano urlare disperatamente. La donna si era barricata in casa e aveva deciso di non aprire a nessuno. "Andatevene - urlava dall'interno della sua casa -, ho deciso di farla finita, farò una strage".

Momenti drammatici, in casa con lei non c'era nessuno, e per le forze dell'ordine - i poliziotti erano giunti dietro segnalazione dei vigili del fuoco - era impossibile capire in quale maniera potessero concretizzarsi le intenzioni suicide della donna. E' scattato così una sorta di piano-sicurezza, con tutti i componenti del condominio che sono stati invitati ad abbandonare per alcuni minuti lo stabile. Si temeva insomma che il gesto della donna potesse mettere a repentaglio anche l'incolumità degli altri condomini.

Una volta messa in sicurezza la zona, e mentre all'esterno cresceva la preoccupazione dei passanti, gli agenti hanno deciso di entrare nell'abitazione utilizzando i metodi forti: hanno infatti sfondato la porta utilizzando un'ascia. Una volta entrati in casa, i poliziotti si sono trovati di fronte alla donna che aveva un accendino in mano e i vestiti intrisi di liquido infiammabile. Ancora pochi minuti, e si sarebbe data fuoco, per motivi ignoti.

Ma solo la prontezza dei poliziotti ha permesso di evitare la tragedia: la donna è stata immobilizzata ed affidata alle cure del personale medico del 118.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Attualità

    Presentato "Take It Slow", il turismo che unisce esperienze e comunità

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento