Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Pesta un ambulante perché non era soddisfatto di un giubbino: arrestato

Quel giubbino appena acquistato secondi lui era di scarsa qualità. Per questo un commerciante di Latiano, il 46enne Pietro Galasso, ha aggredito a calci e pugni un ambulante marocchino di 38 anni. L’episodio si è verificato nella giornata di ieri (10 dicembre) per le vie di Latiano. Per Galassono sono scattate le manette ai polsi

LATIANO – Quel giubbino appena acquistato secondi lui era di scarsa qualità. Per questo un commerciante di Latiano, il 46enne Pietro Galasso, ha aggredito a calci e pugni un ambulante marocchino di 38 anni. L’episodio si è verificato nella giornata di ieri (10 dicembre) per le vie di Latiano. Per Galassono sono scattate le manette ai polsi.

L’uomo ha cominciato a protestare nei confronti dello straniero subito dopo l’acquisto del capo d’abbigliamento. La situazione si è rapidamente surriscaldata. Poi la discussione è sfociata in violenza. Il marocchino, percosso più volte, ha riportato ferite multiple al volto giudicate guaribili dai sanitari in 7 giorni. Galasso una volta espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione, in regime di domiciliari. 

Difeso dall’avvocato Vittoriano Bruno, Galasso, accusato di violenza privata aggravata e lesioni personali aggravate, stamani ha fornito la sua versione dei fatti davanti al gip Stefania De Angelis. Il latianese ha riferito che è partito tutto da una scenata fatta dal marocchino all’interno di un bar. I due quindi sono usciti fuori per chiarirsi.

Lo straniero avrebbe minacciato di denunciare il 46enne. Entrambi a quel punto sono saliti a bordo delle rispettive auto. Dopo un po’ si sono nuovamente affrontati in strada. Offeso dall’ambulante, il commerciante ha reagito colpendolo con un pugno.

Il gip dunque ha derubricato la violenza privata da aggravata a semplice e ha convalidato la misura dei domiciliari disposta dal pm Savina Toscani. Su richiesta dell’avvocato, inoltre, è stato concesso all’indagato di uscire tre giorni alla settimana per accompagnare la moglie a fare dei controlli in ospedale. 

Aggiornato alle ore 16,25

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesta un ambulante perché non era soddisfatto di un giubbino: arrestato

BrindisiReport è in caricamento