Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Bucchi alle prese con l'equilibrio dell'impegno tra campionato ed Europa

Al termine della partita vinta contro Capo d’Orlando (78-73) coach Bucchi ha invocato per l’Enel Brindisi la “crescita” della sua squadra, neanche fosse nell’Eurozona e non invece nell’EuroChallenge

BRINDISI - Al termine della partita vinta contro Capo d’Orlando (78-73) coach Bucchi ha invocato per l’Enel Brindisi la “crescita” della sua squadra, neanche fosse nell’Eurozona e non invece nell’EuroChallenge. La “ crescita” evocata dal coach brindisino deve intendersi, infatti, come la migliore distribuzione delle forze fisiche e mentali fra partite disputate in Europa e gare di campionato, considerata la differente impostazione del programma di lavoro degli allenamenti, la durata delle trasferte e il valore degli avversari da incontrare nelle due competizioni, senza peraltro voler rinunciare a lottare per affermarsi nelle due competizioni.

E Brindisi è giusto alla sua prima esperienza in campo europeo, con pesanti trasferte e partite contro formazioni sconosciute, e deve accuratamente evitare una “recessione” tale da compromettere il cammino in campionato per tenere fede agli obiettivi che la società ha stabilito per questa stagione agonistica. Ma è evidente che coach Bucchi ha esperienza da poter prevenire tali difficoltà pensando ad un progetto- partita studiato ogni volta con cura, da attuare dopo che la squadra ha disputato le partite contro le formazioni europee, in particolare ora che gli impegni di Eurochallenge saranno più difficili con trasferte impossibili e fuso orario da smaltire (l’Enel Brindisi giocherà ad Astana, nel Kazakistan, che ha 6 ore di fuso orario di differenza rispetto all’Italia!).

La crisi di crescita che sottolinea coach Bucchi è anche nella consapevolezza che i giocatori devono acquisire in questi doppi impegni. Contro Capo d’Orlando, infatti, la squadra brindisina reduce dalle fatiche di coppa, si è fatta sorprendere, in particolare nel primo quarto,  beccandosi un parziale di -10 (16-26) soffrendo lo strapotere di Archie che praticamente ha vinto il “tempino” giocando da solo “uno contro cinque”, infilando ben 15 punti in 10 minuti senza che l’Enel Brindisi riuscisse a contenerlo in qualche modo.

James Mays (ph V.Massagli)-001-2Un primo tempo con “scorie” da EuroChallenge? Può darsi. Ma la squadra brindisina ha trovato la forza di reagire nella seconda parte della partita anche perché coach Bucchi  può disporre di una panchina lunga che ha consentito di chiudere l’incontro portando a referto ben 10 giocatori contro i 5 di Capo d’Orlando, e soprattutto schiera giocatori-leader che nei momenti di difficoltà sono in grado di spingere e trascinare la squadra. Così ancora una volta il duo  “James&James” ha chiamato a raccolta la squadra in difficoltà, cambiando l’inerzia della partita.

Il primo, Delroy, ha strappato 13 rimbalzi complessivi rendendosi protagonista di spettacolari attacchi al canestro avversario, realizzando 11 punti pesanti con 3/5 da due punti, il secondo, Mays, che sta tornando alla migliore condizione di forma, ha dominato sotto i tabelloni catturando 8 rimbalzi e realizzando ben 22 punti  con 24 di valutazione finale. Con loro si è battuto con grande determinazione Andrea Zerini e anche se lo scout personale è povero di numeri importanti la sua prestazione ed il suo lavoro tanto oscuro quanto prezioso, hanno inciso in maniera decisiva sulla migliore difesa della squadra nella seconda parte della gara, così come decisiva è stata la prova di Massimo Bulleri, chiamato in campo per 14 minuti giocati con razionalità e perfetta interpretazione delle fasi della partita.

 Ora la squadra è attesa al prossimo impegno casalingo. Il “derby di Santo Stefano” fra Enel Brindisi ed Acea Roma si giocherà venerdì prossimo con in inizio alle ore 17 e la partita sarà trasmessa in diretta da RaiSport 1. La squadra di coach Dalmonte è reduce da una partita di prestigio disputa contro EA7Milano, contro la quale ha  ceduto solo nel finale dopo aver giocato alla pari per tre tempi, e verrà a Brindisi in cerca di riscatto, ma anche per risalire l’attuale classifica ferma a 8 punti. Per questa partita la società New Basket Brindisi ha già  annunciato da ieri il “tutto esaurito”, avendo già venduto in poche ore i biglietti dei pochi posti disponibili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bucchi alle prese con l'equilibrio dell'impegno tra campionato ed Europa

BrindisiReport è in caricamento