Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Puglia in Corto, tre giorni tra proiezioni ed effetti speciali davanti al Teatro Verdi

Casting per il cinema, laboratorio di effetti speciali e proiezioni di cortometraggi e documentari: il "Festival Puglia in corto" è pronto ad andare in scena il 17, 18 e 19 luglio prossimi, a Brindisi, tra la piazzetta antistante il Nuovo Teatro Verdi e il foyer

BRINDISI – Casting per il cinema, laboratorio di effetti speciali e proiezioni di cortometraggi e documentari: il “Festival Puglia in corto” è pronto ad andare in scena il 17, 18 e 19 luglio prossimi, a Brindisi, tra la piazzetta antistante il Nuovo Teatro Verdi e il foyer.

Il festival. La prima edizione della rassegna, organizzata da SaltoQuantico Produzioni Cinematografiche di Loredana Mevoli, con la direzione artistica di Roy Geraci, ha ottenuto il patrocinio del Comune di Brindisi e di Apulia Film Commission e vedrà in finale 21 lavori, tutte produzioni italiane, tra cortometraggi e documentari. Diversa la tipologia delle opere in gara: dalla commedia al genere horror, per passare a girati in cui si affrontano tematiche sociali per richiamare l’opinione pubblica. Non mancano i corti in chiave romantica, dedicati all’amore.

“L’Amministrazione comunale di Brindisi crede in questa iniziativa: il Festival è un’ottima vetrina per chi intende avvicinarsi al mondo del cinema e al tempo stesso dà a Brindisi la possibilità di farsi conoscere in un settore che nonostante la crisi ha dimostrato grande capacità di resistenza, tenuto conto delle produzioni che hanno deciso di girare in Puglia”, ha detto il sindaco Mimmo Consales, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina nella sala di Palazzo Nervegna.sergio stivaletti presidente giuria-2

Le opere arrivate in finale sono state selezionate su 120 iscritte alla kermesse e saranno proiettate nel corso delle prime due serate del festival, mentre l’ultima sarà dedicata alle premiazioni:  “In palio ci sono i riconoscimenti per il “miglior corto”, il “miglior documentario” e la “migliore regia”, ha spiegato Loredana Mevoli, brindisina che ha studiato presso la scuola di cinema di Roma e che proprio pensando alla sua città e ai giovani filmaker e registi ha deciso di organizzare il Festival.

“Sono previsti ulteriori premi per “effetti speciali- make up”, per la “distribuzione”, già attraverso l’inserimento del lavoro selezionato nel circuito di un’App scaricabile per smartphone e tablet e, infine, il premio speciale Città di Brindisi”. Tenuto conto dell’elevato numero di produzioni internazionali, è stato previsto un premio speciale, fuori concorso, per un cortometraggio arrivato dall’estero: “Sono stati 800 i lavori di produzione non italiana, per esempio dall’America, dalla Russia, dall’Iraq. Dall’anno prossimo, Puglia in corto avrà una dimensione internazionale” , ha aggiunto il direttore artistico Roy Geraci, siciliano di nascita, che ha all’attivo esperienze su set cinematografici e televisivi, tra cui quella per Tao Due, casa di produzione nota al grande pubblico per la serie Ris. “Sarà prevista una speciale sezioni dedicata ai lavori esteri”

La giuria. Le valutazioni sulle opere sono affidate a una giuria tecnica presieduta dal maestro degli effetti speciali Sergio Stivaletti, autore di “maschere” e make up che hanno contribuito al successo dei film di Dario Argento, per la parte horror,  Pupi Avati e Lamberto Bava, il cui nome è ancora legato alla serie tv Fantaghirò. Componenti della giuria sono: Andrea Costantino, in rappresentanza di “AncheCinema”, casa di produzione che un anno e mezzo fa ha lanciato l’App per la distribuzione di cortometraggi di qualità, messa a disposizione per il Festival Puglia in Corto; Corrado Azzollini, per la società di produzione “Draka production and distribuction” che lo scorso 14 maggio ha presentato il film “Nomi e cognomi”, con Enrico Lo Verso e Maria Grazia Cucinotta; Simonetta Dello Monaco per Apulia Film Commission e Luciano Loiacono, presidente del Consiglio comunale di Brindisi, per l’Amministrazione cittadina.

Il programma. “Il primo giorno del Festival, il 17 luglio, subito dopo il taglio del nastro previsto per le 18, sarà dato spazio ai casting realizzati da Salto Quantico Produzioni, nel foyer del Nuovo Teatro Verdi, per aggiornare il data base in vista di lavori per il cinema e la tv”, ha anticipato Massimo Mevoli, commercialista specializzato in product placement e organizzatore dell’evento. La partecipazione è gratuita. “A seguire, alle 21, nella piazzetta antistante il Nuovo Teatro Verdi inizieranno le proiezioni di dieci corti, intervallati da momenti di spettacolo”.

“Il 18 luglio alle 18,30 sarà la volta della dimostrazione “Visual Effects” di Stivaletti, nel foyer del teatro: il maestro svelerà alcuni dei segreti del trucco horror richiesti dal cinema e spiegherà in che modo realizzare maschere come quelle che si vedono sui set. L’ingresso è libero. In serata, con inizio alle 21, sono previste le proiezioni di undici corti, con l’alternanza di momenti di spettacolo”. Il 19 luglio, sempre nella piazzetta del Nuovo Teatro Verdi, serata finale con l’assegnazione dei premi ai vincitori. A condurre i tre eventi sarà la giornalista Stefania De Cristofaro.

Il docu-film. In occasione della presentazione del Festival, SaltoQuantico ha annunciato di aver avviato contatti per realizzare un film documentario per narrare gli ultimi dieci anni del basket brindisino e ricostruire l’arrivo in serie A della squadra della città: “In questi giorni sono arrivate le prime intese per la produzione e la distribuzione del docu-film”, ha anticipato Loredana Mevoli. “Poiché Salto Quantico è una produzione brindisina che racconta di una realtà brindisina, tutto sarà girato qui da noi, con comparse del posto che selezioneremo già nei casting del 17 luglio”. Quanto ai nomi degli attori protagonisti, per il momento c’è il massimo riserbo: “Questioni di riservatezza che vanno rispettate”. Curiosità da tenere a bada ancora per un po’.

Il programma della prima edizione della rassegna dedicata ai filmaker, anche non professionisti, è stato illustrato questa mattina (15 luglio) nella sala conferenze di Palazzo Nervegna, alla presenza del sindaco Mimmo Consales e del presidente del Consiglio comunale, Luciano Loiacono: il Comune di Brindisi ha inteso patroninare l’evento proposto da Salto Quantico Produzioni cinematografiche,  

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puglia in Corto, tre giorni tra proiezioni ed effetti speciali davanti al Teatro Verdi

BrindisiReport è in caricamento