menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pullman strapieni, studenti a terra: odissea sulla Ceglie-Brindisi

Autobus della Stp già pieni alle fermate di San Vito dei Normanni. Ragazzi costretti a entrare a scuola a seconda ora

Spesso i ragazzi sono costretti a entrare a scuola a seconda ora, perché sul pullman non c’è posto neanche per un spillo. Sono un’odissea quotidiana i viaggi affrontati dagli studenti e dai lavoratori pendolari a bordo dei pullman Stp attivi sulla tratta Ceglie Messapica-Brindisi. 

I disagi sono scaturiti dalla decisione dell’azienda di sopprimere il pullman che partiva da San Vito dei Normanni. Adesso infatti i ragazzi del posto sono costretti a salire a bordo di un mezzo che parte da Ceglie Messapica, già carico di passeggeri. 

Studenti pendolari pullman Stp 3-2

“Alla prima fermata di San Vito – spiega un ragazzo – si riesce a trovare posto nel corridoio, dove bisogna stare in piedi, attaccati l’uno sull’altro, fino a destinazione. Ma gli studenti delle due fermate successive, spesso, restano a terra, perché sul pullman non c’è più un buco libero. E allora bisogna aspettare la corsa successiva, quella delle 8, con la conseguenza di dover entrare a seconda ora a scuola”. 

Esasperati da questa situazione, gli studenti chiedono all’Stp di riattivare il pullman in partenza da San Vito dei Normanni. Perché non sarebbe accettabile affrontare in tali condizioni l’intero anno scolastico. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brindisi usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento