Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Querelle Bis-Autorità Portuale: ora è l'impresa a puntualizzare

Dopo le precisazioni inviateci dal commissario straordinario dell'Autorità Portuale di Brindisi, capitano di vascello Mario Valente, a proposito dei rapporti tra la stessa authority, l'imprenditore Pasquale Giurgola e l'impresa portuale Bis Srl, è la stessa a Bis a puntualizzare su una delle questioni in discussione

BRINDISI - Dopo le precisazioni inviateci dal commissario straordinario dell'Autorità Portuale di Brindisi, capitano di vascello Mario Valente, a proposito dei rapporti tra la stessa authority, l'imprenditore Pasquale Giurgola e l'impresa portuale Bis Srl, è la stessa a Bis a puntualizzare su una delle questioni in discussione: quella di credito pregresso vantato dall'Autorità Portuale nei confronti della Bis, che avrebbe impedito di liquidare alla stessa il corrispettivo di alcune prestazioni in attesa delle procedure di compensazione.

Gentile direttore, il sottoscritto Antonio D'Amico nella veste di amministratore unico della Bis Srl fa seguito alla nota inviata dal commissario Mario Valente e da voi pubblicata lunedì u.s., per precisare quanto segue. Il commissario scrive che la nostra società “risulta debitrice verso la l’Autorità portuale di somme relative all’attività di impresa portuale e si sta procedendo alle relative compensazioni”.

Vero: la nostra società deve versare all’Autorità portuale il canone 2015, pari ad € 10.002 e la parte variabile relativa al 4 trimestre 2014 pari ad €. 1.781,50 per un importo totale di €.11.783,50, a fronte di un credito di € 44.857 (fattura emessa a gennaio 2015 e riferita a erogazioni acqua dal 2011 al 2014 ancora insoluta).

In data 30 marzo 2015 avevamo proposto agli uffici dell’Autorità portuale il pagamento della fattura e la contestuale compensazione del debito (alleghiamo copia). Il 16 aprile (alleghiamo nota) il dirigente amministrativo Donatella Infante ci ha risposto che “allo stato attuale non si può compensare il credito con alcuna partita a debito”. Oggi veniamo a sapere, a mezzo stampa, che l’Autorità ha cambiato idea e provvederà alla compensazione. Speriamo in tempi brevi. Tutto quanto innanzi sempre per una corretta informazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Querelle Bis-Autorità Portuale: ora è l'impresa a puntualizzare

BrindisiReport è in caricamento